martedì - 14 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Madrina dell’evento la tre volte campionessa di Para Powerlifting Roberta Macrì

A Santo Stefano il campionato italiano di Twirling

0
condivisioni

E’ stato presentato presso la sala stampa dell’Assemblea Regionale Siciliana il Campionato Italiano di Twirling, in programma dal 18 al 20 maggio a Santo Stefano di Camastra. Il progetto fortemente voluto dal Comitato Regione Sicilia, nasce da una idea del consigliere regionale Pietro Volo della Federazione Italiana Twirling. L’obiettivo è quello di allargare i confini della mera attività sportiva e far vedere che la Sicilia offre opportunità territoriali, ma offre anche opportunità di sensibilità e solidarietà. Una di queste è rappresentata nel volere dedicare questa finale alla piccola Federica Calà, una bambina affetta da Smard1, che ha voluto mettersi a disposizione per donare, una ragazzina straordinaria che avrebbe bisogno di ricevere ma che invece ci insegna quanto è bello è giusto donare.

Ad aprire la conferenza il Presidente del Comitato Regionale Sicilia della F.I.Tw  Rosy Gibilisco, la quale ha ricordato che dopo ben 11 anni il campionato italiano ritorna in Sicilia. Nell’Isola svolgono attività 28 società e sono circa 800 atlete tesserate, ma che può vantare anche una campionessa internazionale come Martina Arsì.

“Difficile confrontarsi con un Nord ben strutturato, dove i servizi funzionano alla perfezione, dove tutto sembra abbastanza semplice, noi però – ha commentato il consigliere Leonardo Russoabbiamo compensato con l’abnegazione, con la forza di volontà, la disponibilità. Disponibilità avuta fin da subito dal sindaco di Santo Stefano di Camastra Francesco Re, a cui va il nostro più sincero ringraziamento, che fin da subito ha accettato la sfida ospitando e mettendo a disposizione degli organizzatoti sia risorse economiche che strutturali. Mi corre l’obbligo inoltre di ringraziare il presidente dell’ARS Gianfranco Miccichè, l’assessore allo Sport Sandro Pappalardo che fin da subito hanno fatto proprie le nostre esigenze, hanno capito che noi volevamo creare un evento, perché creare una gara è molto semplice ma un evento è cosa molto diversa e molto più difficile, occorre innovazione, fantasia occorre proporre qualcosa di diverso di una semplice gara di campionato”.

Il Presidente regionale del CONI Sergio D’Antoni, che nel fare i complimenti alla macchina organizzativa, che non ha lasciato nulla al caso sopperendo alle lacune che ha la Sicilia sia nella viabilità che nelle strutture, ha voluto evidenziare come le potenzialità dello sport e le combinazioni sport turismo sono enormi, organizzare degli brand Sicilia come attrazione dello sport perché la Sicilia ha tutte le caratteristiche.

Apprezzamenti di gratitudine sono arrivati anche dal Sindaco di Santo Stefano di Camastra Francesco Re al Comitato Regionale Sicilia della F.I.Tw, al CONI e tutti quelli che hanno fortemente voluto che questa bella iniziativa di valenza nazionale venisse realizzata a Santo Stefano di Camastra. “Per noi quest’evento rappresenta una grande occasione per poter portare alla ribalta le belle uniche e impareggiabili bellezze di un territorio straordinario come il nostro. Io penso che lo sport mai come in questa occasione rappresenti un momento di aggregazione” – ha commentato il sindaco Re.

Leggi anche:  Calcio, il Troina vince di misura nel derby con la Sancataldese

Il produttore Alfredo Lo Faro, chiamato a curare la parte artistica di questo evento, ha spiegato che questa manifestazione deve lanciare un messaggio chiaro, ed è quello di far vedere le bellezze e le eccellenze della Sicilia, vogliamo spogliarci delle negatività che molto spesso fanno vedere i media. “Vogliamo raccontare una Sicilia positiva che attraverso la musica ha generato un ambasciatore dell’ONU, infatti il celebre chitarrista Francesco Buzzurro sarà presente allo spettacolo “Culture of the Exellence”, accompagnato dal 4 volte campione del mondo di Fisarmonica Pietro Adragna e il famoso clarinettista Nicola Giammarinaro., tutti artisti siciliani che il mondo ci invidia”.

Madrina dell’evento sarà la tre volte campionessa di Para Powerlifting Roberta Macrì, che accenderà il tripode e darà il via alla manifestazione.

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l