Non sono suonate le sirene dell’allarme massimo, come accade solitamente a piazza San Marco a Venezia in previsione delle alte maree, ma l’acqua che continua a riversarsi sulla via Libertà a Mistretta, da ieri, ha seriamente preoccupato qualcheduno suggestionato dai recenti fatti di cronaca che in questi giorni hanno tanto fatto discutere dell’inondazione che ha interessato città lagunare.

L’acqua di cui parliamo noi, che si riversa copiosamente sul Corso principale della città amastratina, non ha nulla a che vedere con l’alta marea. Proviene da un guasto nella conduttura idrica centrale che attraversa via Roma, in prossimità di via Libertà. Proprio qualche giorno fa, ad una decina di metri più a monte, era stata riparata una frattura nella tubazione dalla quale giornalmente si perdevano centinaia di litri di acqua. Ieri un’altra più importante perdita ha interessato la rete idrica dell’acquedotto mettendo in agitazione gli abitanti della città che, vedendo quel fiume in piena riversarsi per la strada ha immediatamente temuto ad un conseguente razionamento dell’acqua.

Ci è stato spiegato che in corrispondenza del punto esatto dove sgorga e si perde il prezioso liquido proveniente dal serbatoio basso, vi è un allaccio dal diametro di 200 millimetri che, molto probabilmente si sarà staccato: l’intervento di riparazione è previsto per lunedì mattina. Ciò nonostante l’acqua domani, domenica 17 novembre, verrà distribuita regolarmente in tutta la città. 

Leggi anche:  Maltempo, camion ribaltato fra Mistretta e Castel di Lucio