sabato - 03 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Alcara, torna la festa du Muzzuni, l’offerta di Nebrodi Low Cost

Festa-Muzzuni
0
condivisioni

Vincenzo Consolo nel suo “Il sorriso dell’ignoto marinaio” cosi ricordava: “Ventiquattro di Giugno, San Giovanni. Era per gli Alcaresi la festa del “Muzzuni” e festeggiar soleano nei quartieri quelle piccole brocche e i germogli con canti e danze fino a notte alta. Si scioglievano allor le inimicizie, si intrecciavano gli amori ed i comparaggi”.

La festa del “Muzzuni” di Alcara li Fusi si pone, dunque, come espressione della storia e della cultura della comunità che, nel giorno del solstizio d’estate, il 24 Giugno, emerge in tutta la sua interezza come un documento umano, testimone della vera identità di un popolo. Identità che affonda le proprie radici nei culti pagani dell’antica civiltà greca: essa è, infatti, un rito propiziatorio offerto alle divinità della natura, Demetra, Dioniso, Adone per augurare la fertilità della terra e l’abbondanza dei suoi frutti.

La festa, al suono di tammorre, fisarmoniche, chitarre e canti, dura fino a tarda notte e si svolge tra le suggestive viuzze di Alcara, addobbate per l’occasione con le originali e coloratissime pizzare, sulle quali sono posti anche gli attrezzi antichi per la lavorazione della terra. Attorno al Muzzuni si canta, si balla, si inneggia all’amore e alla vita, si intonano chianote e ruggere.

L’amicizia viene esaltata attraverso il “rito della cumparanza”: intrecciando i mignoli e scambiandosi “a cunfetta” si sigilla un vincolo infinito e, come il seme che cade sulla buona terra, donerà impagabili e preziosi “frutti”. Davanti ai Muzzuni si sciolgono le inimicizie e si legano “comparati”, si intrecciano amori e nel cuore di tutti sboccia l’augurio di un buon raccolto, di felicità, e la speranza di un domani migliore.

A corredo di questa secolare festa, il fulcro principale era, e continua ad essere anche oggi, la Musica: infatti ad animare questa festa tradizionalmente si alternavano i gruppi di cantori locali, con brani polivocali (es. “chianote” e “ruggere”) eseguiti a cappella nei vari quartieri del paese in cui vi erano allestiti gli altarini sui quali veniva depositato il Muzzuni. Prevalenti erano i brani che trattavano come tema il mondo contadino e l’amore.
Anche oggi la festa è animata da molti gruppi di cantori e folkloristici che allietano i tanti presenti fino a notte fonda.

Inoltre nelle serate successive, del 25 e 26 giugno, si svolgerà un festival di musica popolare, il “Muzzuni World Festival”: questo evento dà una caratterizzazione ed un respiro ancora più ampio alla forte e radicata tradizione musicale alcarese legata al Muzzuni e allarga gli orizzonti agli artisti nazionali ed internazionali.

Il Programma di Nebrodi Low Cost

WEEKEND 24-25-26 GIUGNO – Nebrodi Low Cost: Speciale Festa del Muzzuni di Alcara Li Fusi
Vecchi borghi sospesi nel tempo, riti antichissimi, luoghi incantati e sapori unici….questo e molto altro ti aspettano per vivere insieme una delle feste popolari più antiche d’Italia, il Muzzuni di Alcara Li Fusi!
VENERDÌ 24
Fino alle 17.00 accoglienza e sistemazione in B&B
17.30 Partenza per Alcara Li Fusi per partecipare insieme alla Festa del Muzzuni(per chi volesse l’appuntamento può anche essere per le 18.00 ad Alcara Li Fusi)
20.30 Cena
23.00 Rientro a Longi e pernottamento in B&B
SABATO 25
09.30 Escursione Rocche del Crasto
Pranzo al sacco
15.30 Rientro a Longi e relax
19.00 Visita guidata del centro storico di Longi, Centro Naturalistico La Petagna, Antico Mulino a Pietra e Telaio per la Tessitura a Mano e Cena Itinerante.
Pernottamento in B&B.
DOMENICA 26
09.30 Escursione Cascata del Catafurco
Pranzo al sacco
15.00 Rientro a Longi e fine attività

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER L’INTERO WEEKEND: € 110
I bambini sotto i 12 anni hanno il 50% di sconto.
INCLUSO NELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

– escursione Rocche del Crasto
– escursione Cascata del Catafurco
– 2 pernottamenti in B&B
– 2 colazioni
– 1 cena itinerante
– 1 cena in ristorante
– visite guidate del centro storico di Longi, Centro Naturalistico La Petagna, Antico Mulino a Pietra e Telaio per la Tessitura a Mano
– partecipazione al Muzzuni
– Assicurazione
– Organizzazione
NON INCLUSO NELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
-Pranzi al sacco
-Trasferimenti auto e quanto non indicato sopra

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l