giovedì - 14 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Da venerdì 1 dicembre

Anche a Troina è possibile presentare domanda per il Reddito di Inclusione

0
condivisioni

Da venerdì 1 dicembre, presso l’Ufficio Protocollo del comune nebroideo, è possibile presentare le istanze per accedere al Reddito di Inclusione (REI).

Il Reddito di Inclusione è, la misura nazionale di contrasto alla povertà e all’inclusione sociale e lavorativa, rivolo ai nuclei familiari che versano in condizioni di precarietà economica, al cui interno vi siano minori, disabili, donne in stato di gravidanza e over 55 disoccupati.

Il provvedimento si articola in un beneficio economico e in un progetto personalizzato di attivazione e inclusione sociale ed è predisposto dai Servizi Sociali, si rivolge ai cittadini residenti in Italia da almeno due anni, a quelli comunitari, agli extracomunitari in possesso di permesso di lungo soggiorno e a quanti non percepiscano ulteriori prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito, in caso di disoccupazione involontaria.

Il contributo verrà erogato dall’INPS, dopo la verifica dei requisiti richiesti, attraverso una carta di pagamento elettronica: Carta REI; l’importo sarà variabile dai 187,50 ai 485,40 euro mensili, per la durata massima di 18 mesi; inoltre dal 2018 il REI sostituirà il Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA). La domanda potrà essere presentata dalle famiglie che abbiano i seguenti requisiti: ISEE non superiore ai 6 mila euro; ISRE non superiore ai 3 mila euro; valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ai 20 mila euro; e un valore del patrimonio mobiliare non superiore ai 10 mila euro, ridotto a 8 mila euro per due persone e a 6 mila per una sola.

Il progetto, dei Servizi Sociali del Comune in collaborazione con altri servizi territoriali e privati che operano nel settore di contrasto alla povertà, sarà definito sulla base della valutazione globale delle problematiche e delle esigenze delle famiglie, coinvolgendone tutti i componenti. Sarà l’Ufficio comunale di Segretariato Sociale che si occuperà dell’istruttoria e di una prima verifica delle domande.

Leggi anche:  Troina, Sambuca di Sicilia e Savoca lanciano il progetto “Le vie del sambuco”

“Abbiamo ritenuto doveroso recepire la normativa nazionale vigente in materia di contrasto alla povertà – spiega Giuseppe Macrì, assessore alle politiche sociali – , per offrire la massima attenzione e tutte le possibilità di sostegno economico concreto alle fasce più deboli della popolazione. Abbiamo già sperimentato con successo altre forme di aiuto, come il progetto obiettivo e il reddito di dignità per gli over 62 e, con quest’ulteriore misura, contiamo di raggiungere quante più famiglie possibile, in uno sforzo congiunto tra tutte le istituzioni che operano a vario titolo sul territorio locale e nazionale”.

Il modulo è scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente: www.comune.troina.en.it.

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l