giovedì - 14 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Il primo cittadino di Galati si difende

Bar chiusi a mezzanotte, sindaco Baglio: “Sollecitati dai carabinieri”

0
condivisioni

Bar chiusi a mezzanotte, proteste dei cittadini e polemiche, ma l’amministrazione comunale passa al contrattacco. L’ordinanza, firmata dal sindaco di Galati Mamertino Nino Baglio, dispone la chiusura a mezzanotte nel periodo invernale per bar ed esercizi commerciali, e aveva scatenato non poche polemiche.

“Siamo convinti che Galati Mamertino sia un paese sano, vivibile e vivo, accogliente, rispettoso delle Istituzioni e delle Leggi dello Stato e, soprattutto, sia una comunità laboriosa nella quale nessun episodio criminoso di particolare gravità è stato mai rilevato e dalla quale sono sempre emersi tanti giovani talentuosi, apprezzati anche al di fuori dei confini nazionali” – scrive il sindaco in una nota.

L’ordinanza è scaturita da una nota dello scorso agosto del Comando Carabinieri della locale Stazione con cui venivano segnalate “alcune criticità riscontrate sul territorio in tema di Ordine Pubblico e, in particolare, presumibilmente legate alla liberalizzazione totale degli orari di somministrazione bevande da parte dei locali pubblici ed ha chiesto espressamente di intervenire a regolamentare specificamente gli orari di somministrazione e vendita (anche di asporto) di alimenti e bevande”. Successivamente sono giunti “reiterati solleciti verbali da parte della stessa Stazione Carabinieri in conseguenza dei quali il Sindaco e l’Amministrazione tutta, sentito il parere degli Uffici comunali, nelle more di un organico intervento di regolamentazione ha dovuto adottare l’unico Atto Amministrativo adottabile – ovvero un’Ordinanza Sindacale – al fine di dirimere le criticità sollevate più volte dal Comandante di Stazione”.

“L’ordinanza – precisa l’Amministrazione – non deve dunque essere intesa quale atto restrittivo o limitativo nei confronti degli operatori del settore o della comunità, ma rappresenta un provvedimento – come detto l’unico adottabile – volto esclusivamente (e nel rispetto delle indicazioni impartite dalla locale Stazione dei Carabinieri) a stabilire una prima regolamentazione, conforme a quelle di altri Comuni, degli orari di apertura e chiusura dei Bar;

Leggi anche:  Fondazione Crimi, consegnate le borse di studio

Tra l’altro, l’Amministrazione, nelle more della più specifica regolamentazione di cui si dirà, ha ritenuto necessario prevedere “la facoltà di ciascun esercente di organizzare eventi di rilevanza sociale previa comunicazione all’Ente almeno 24 ore prima dell’evento, con richiesta di proroga degli orari su indicati che potrà essere concessa per motivi di interesse generale”.

 

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l