venerdì - 15 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

L'operazione condotta dalla Guardia di Finanza

Barcellona Pozzo di Gotto, scoperte otto imprese abusive di autotrasporto

0
condivisioni

Otto imprese abusive di autotrasporto. Sono state scoperte dalla Guardia di Finanza di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, che ha condotto un operazione contro l’abusivismo nel settore del trasporto merci. Le Fiamme Gialle barcellonesi hanno sanzionato le imprese per oltre 150mila euro.

Ulteriori multe per oltre 120mila euro sono state comminate ad altre 8 aziende dislocate su tutto il territorio nazionale che avevano fatto ricorso agli autotrasportatori abusivi. Inoltre, i finanzieri hanno imposto il fermo amministrativo per tre mesi a 10 mezzi di trasporto quali furgoni, motrici, autocarri e rimorchi, per una capacità di trasporto complessiva superiore alle 30 tonnellate.

“Emblematico il caso di una società di autotrasporti di Terme Vigliatore – scrive la Guardi di Finanza- che, nonostante fosse già stata sanzionata per il trasporto abusivo della merce, aveva continuato a utilizzare l’automezzo sottoposto al fermo amministrativo. E infatti nel corso del controllo i finanzieri hanno rilevato una significativa differenza tra i chilometri riportati nel contachilometri e quelli appositamente documentati e trascritti in fase di esecuzione del fermo e hanno ricostruito numerosi ulteriori trasporti effettuati su tutto il territorio nazionale”. Il titolare dell’impresa “dovrà rispondere, pertanto, anche del reato di sottrazione di cose sottoposte a sequestro, per il quale e’ previsto l’arresto fino a tre anni”.

Leggi anche:  San Piero Patti, corse clandestine di cavalli: denunciate 18 persone
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l