E’ stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Brolo l’avviso per la “stabilizzazione del personale precario con qualifica non dirigenziale con contratto di lavoro a tempo determinato”.

Sono 51 i profili professionali interessati dall’avviso, di cui 50 con contratto a 24 ore: 24 istruttori (categoria C), 17 operatori (cat. A), 8 esecutori (cat. B), 1 istruttore direttivo (cat. D) e un operatore di categoria A con contratto a 18 ore.

Le domande di ammissione, redatte tramite il modello pubblicato sullo stesso sito Internet del Comune, devono essere presentate entro venerdì 22 novembre tramite Pec, raccomandata A/R oppure consegnate a mano al protocollo del Comune di Brolo.

“E’ il primo risultato concreto dell’azione decisa condotta da questa Amministrazione che, a tappe forzate, ci ha portato ad uscire dal pesante regime provvisorio ed avviare la normalizzazione economico finanziaria del Comune – commenta il Sindaco Giuseppe Laccoto –  Senza i passaggi legati all’approvazione dei bilanci consuntivi e di previsione, senza la formale uscita dal doppio dissesto raggiunta in soli sei mesi, non saremmo riusciti ad avviare il percorso di stabilizzazione del personale precario. Ma era un dovere morale, prima ancora che istituzionale, nei confronti di 51 famiglie che da anni attendevano questo passaggio che significa fine dell’incertezza. Non ci dimentichiamo neppure degli Asu per i quali avvieremo da subito una interlocuzione fattiva con la Regione”.

Leggi anche:  Mirto, Comune aderisce all'”Accordo di Distretto del Cibo dei Nebrodi”