La giunta comunale di Brolo ha approvato il bilancio di previsione 2018. Dopo aver adottato i rendiconti degli anni 2014, 2015, 2016, 2017 sulla scorta della certificazione dei residui attivi e passivi per gli stessi anni, giunge adesso questo passaggio fondamentale.

“Il previsionale 2018 non riguarda un anno di competenza di questa Amministrazione ma la sua approvazione è un atto necessario che ci consente di procedere spediti nella marcia a tappe forzate che ci siamo posti come obiettivo per arrivare in tempi brevi ad operare in condizioni di normalità contabile e finanziaria – commenta il sindaco Giuseppe Laccoto -. Adesso passeremo all’approvazione del bilancio di previsione 2019, che sarà il primo vero strumento economico-finanziario di questa Amministrazione e che ci consentirà di superare la fase di dissesto e di operare in regime ordinario, guardando ad atti di grande valenza sociale come la stabilizzazione del personale precario, oltre che assicurare i servizi essenziali e rispondere alle legittime aspettative della comunità di Brolo. Gran parte di tempo ed energie in questi primi due mesi di Amministrazione sono stati riservati proprio alla definizione dei bilanci – conclude il primo cittadino -, atti non formali ma indispensabili per far ripartire Brolo”.

Leggi anche:  Erosione spiagge, firmato il primo contratto di costa