lunedì - 29 maggio 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Attesa per la finale di Coppa Italia

Il Troina Calcio promosso in serie D, tifosi in festa per le strade

Troina-1
0
condivisioni

L’ASD Troina è in serie D. Il 12 Aprile 2017 sarà per sempre una data indimenticabile nella memoria e nel cuore dei tifosi troinesi.

Ieri pomeriggio allo stadio “Carlo Angelo Luzi” di Gualdo Tadino si è disputata la partita tra Gualdo Casacastalda e Villabiagio, finita con il risultato di 1-1. Pareggio che assicura al Villabiagio la serie D, con due giornate di anticipo dalla chiusura del campionato umbro. Questo match non solo ha dato la certezza matematica della promozione ai marscianesi, ma ha anche assicurato la promozione ai siciliani.

Il Troina che disputerà la finale di Coppa Italia il prossimo 3 maggio, proprio contro il Villabiagio, anche se non dovesse vincere il trofeo andrebbe comunque in serie D. Poiché alla squadra vincitrice della Coppa Italia Dilettanti oltre la coppa spetta anche la promozione in serie D, passaggio che il Villabiagio ha effettuato con questo pareggio, quindi in tal caso il testimone passerebbe ai rossoblù.

Inoltre, nel girone A del campionato di eccellenza siciliano, dopo questo risultato e la promozione del Troina che è in piena zona play-off, ci sarà la possibilità per la squadra che a fine campionato occuperà la 6^ posizione di poter giocare, anch’essa, la promozione. I tifosi troinesi, dopo l’ufficialità, hanno dato il via ai festeggiamenti per le vie del centro nebroideo.

Mister Pagana ha affidato ai social la sua soddisfazione e felicità con il messaggio “e aDesso che è successo…?Troina sportiva può festeggiare. Se ci credi i sogni diventano realtà. Sempre e solo Forza Troina”

Il sindaco Sebastiano Fabio Venezia, esprime la sua soddisfazione da tifoso e, si complimenta per il risultato storico ottenuto “il Troina in serie D. Una vittoria storica che inorgoglisce l’intera città. Tre anni fa la società era retrocessa in prima categoria col rischio di non essere più iscritta al campionato. Chiesi all’amico Giovanni Alì di prendere lui la squadra per non far perdere la gloriosa storia del calcio troinese. Da persona seria e generosa mi disse subito di sì. In appena tre anni è accaduto il miracolo. Un miracolo cui hanno contribuito in tanti: dall’allenatore Giuseppe Pagana ai giocatori, anche troinesi, che hanno indossato la maglia con orgoglio, dai dirigenti storici della società, ai tantissimi tifosi che hanno sostenuto la squadra anche nei momenti difficili. Oggi è stata scritta una grande pagina di cui tutti dobbiamo andare fieri.”

0
condivisioni

Commenta con Facebook