Molti comuni siciliani dei 384 ai quali sono stati finanziati i “ Cantieri di lavoro” dalla Regione Siciliana, con i fondi europei volti a stimolare l’occupazione dei soggetti più svantaggiati e allo stesso tempo a realizzare piccole opere pubbliche per la riqualificazione delle città dell’Isola, hanno da diverso tempo avviato le procedure, individuando le aree e concretizzando i progetti.

Progetti che prevedono la sistemazione di strade, marciapiedi, aiuole, verde pubblico. Tra questi i Comuni di Castel di Lucio e Santo Stefano di Camastra i quali, con la stesura e la presentazione dei progetti esecutivi, hanno ultimato l’iter previsto dal bando regionale.

Due i progetti presentati dal comune di Castel di Lucio. Il primo cantiere prevede la realizzazione della strada di collegamento tra la Provinciale 176 e la via Durante che impegnerà 10 lavoratori per 51 giornate per un una spesa complessiva di €. 54.000,00. Il secondo, realizzato grazie alla collaborazione tra la Parrocchia e l’Ufficio tecnico comunale, diretto dal geometra Pino Pappalardo, di importo di circa 120.000,00, avrà ad oggetto la sistemazione della villetta adiacente la Chiesetta di Sant’Antonio che occuperebbe 15 lavoratori per circa 90 giornate di lavoro.

“Grazie a questi interventi – afferma il primo cittadino di Castel di Lucio, Pippo Nobile – potremo dare seguito e continuità a una progettualità legata alla riqualificazione del nostro piccolo centro e, al tempo stesso, dare una boccata di ossigeno a qualche giovane disoccupato, ad artigiani e maestranze locali che per qualche mese avranno l’opportunità di vivere, oltretutto, un’esperienza pratica sotto la direzione di formatori e istruttori designati dal Comune”.

Due cantieri di lavoro verranno avviati anche nel comune di Santo Stefano di Camastra. Gli interventi riguarderanno la sistemazione dell’immobile del Centro per l’impiego ed il rifacimento e l’abbellimento del muro che costeggia Via Roma e Via Leopardi. L’ammontare complessivo dell’intervento è di circa 120.000,00 euro, mentre 40 saranno le unità lavorative tra tecnici ed operai che saranno impegnati. Gli elaborati progettuali sono stati realizzati dagli Architetti Santo Di Salvo e Costantino Ricciardi.

Leggi anche:  Cesarò, grande successo per il “Trail dei Nebrodi”

L’Assessore alle manutenzioni Santo Rampulla esprime viva soddisfazione per il traguardo raggiunto in sinergia con l’Ufficio tecnico comunale capeggiato dall’architetto Francesco La Monica per aver facilitato, nel migliore dei modi, l’istruttoria riguardante l’iter dei 2 cantieri di lavoro finanziati.