martedì - 21 novembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

A causa di una frana la strada è quasi impercorribile

Capizzi, appello di Sarra Fiore e Raineri per interventi urgenti sulla S.P. 168

0
condivisioni

L’assessore Giuseppe Sarra Fiore e Federico Raineri, coordinatore dei Giovani di Forza Italia per la provincia di Messina, lanciano un appello per interventi urgenti sulla S.P. 168 Capizzi- Caronia.

“Il sindaco metropolitano di Messina intervenga al più presto affinchè la S.P. 168 che collega Capizzi con il resto della provincia torni ad essere percorribile e in sicurezza!” è il monito lanciato da Federico Raineri che fa suo l’appello dell’assessore capitino Giuseppe Sarra Fiore.

La S.P. 168 dei Monti Nebrodi, importante arteria provinciale per il comune nebroideo, è quasi impercorribile, al km 32,200, per via di una frana che ha fatto cedere il manto stradale, consentendone così la circolazione solo su un’unica carreggiata.

L’assessore Sarra Fiore chiede a gran voce un intervento immediato volto a scongiurare che il comune resti isolato. Rischio, questo , concreto poiché la S.P.168 Caronia-Capizzi, che congiunge la S.S. 113 “Settentrionale Sicula” alla S.P. 120 “Dell’Etna e delle Madonie” , è l’unica arteria che i capitini possono percorrere per raggiungere i centri più importanti dell’area metropolitana e gli annessi servizi, come ad esempio le strutture ospedaliere di Sant’Agata Militello e di Patti.

Oltre alla pericolosità, Sarra Fiore e Raineri, lamentano anche la totale assenza di manutenzione; “Manca la segnaletica orizzontale – incalza Sarra Fiore – la manutenzione ordinaria è del tutto assente, per non parlare di quella straordinaria, entrambe necessarie, poiché la strada in questione attraversa oltre 30 km di bosco nebroideo ed è soggetta ad intemperie di ogni tipo.”

Una situazione, questa, che rischia di diventare insostenibile con l’avvio della stagione autunnale e ancor di più di quella invernale. Un eventuale cedimento del costone bloccherebbe l’accesso ai mezzi spargisale o di soccorso, in caso di neve. Inoltre altissimo è anche il rischio incidenti in questa strada letteralmente abbandonata.

Leggi anche:  Chiude al transito la S.P. 176 Castel di Lucio - Mistretta

“Innumerevoli sono state le segnalazioni fatte dall’amministrazione comunale di cui faccio parte alla Città Metropolitana di Messina affinché intervenga – prosegue l’assessore – ma sono rimaste negli anni lettera morta. L’unica interlocuzione risale allo scorso gennaio, quando la città Metropolitana di Messina ha inviato una breve nota a riscontro delle nostre, in cui si asseriva che l’ente stava predisponendo il progetto di consolidamento del costone e sistemazione della strada. Da allora più nulla. E’ impensabile che le istituzioni abbandonino così i cittadini.”

“Le difficoltà economiche delle città metropolitane sono da tempo note a tutti – dichiara Raineri – ma ciò non può rappresentare un alibi per la mancanza di manutenzione. La città metropolitana di Messina ha peraltro già le risorse finanziarie per intervenire, rintracciate negli ex fondi FAS 2000- 2006. Non c’è altro tempo da perdere gli abitanti di Capizzi non meritano di essere trattati come cittadini di serie B.”

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l