martedì - 12 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Caronia, debiti fuori bilancio al Comune: botta e risposta tra maggioranza e opposizione

0
condivisioni

Caronia – Con un comunicato stampa congiunto il Gruppo Consiliare  “Caronia nel cuore” ed il Movimento civico “Per Caronia”, rendono pubblico un debito, a carico del comune di Caronia, di circa 2 milioni di euro ed attaccano frontalmente l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nino D’Onofrio accusandola d’inerzia.

«Riteniamo doveroso fare chiarezza e informare la cittadinanza tutta di come l’Amministrazione in carica intende gestire e come sta gestendo una tematica delicata e importante come quella dei “debiti fuori bilancio” – si legge nel documento».

A rendere ancor più pesante l’attacco, da parte dei consiglieri all’opposizione, la sufficienza con cui la squadra di governo giustifica la mancata chiarezza sulla situazione debitoria.

« È innegabile – recita il comunicato stampa – che con i protratti casi di malgoverno, le scelte insensate, imprudenti, la noncuranza e strafottenza sono stati prodotti debiti su debiti e a pagarne le conseguenze sono, in primis, i Cittadini che si vedono negare i servizi essenziali e primari, quei servizi cioè che garantiscono un livello minimo di buon governo e di buon senso come il servizio scuolabus o semplicemente il riscaldamento nelle classi di scuola primaria. Vogliamo chiarire e rassicurare i nostri elettori e i cittadini che non è assolutamente intenzione del Gruppo Consiliare di Minoranza prestarsi ai vecchi giochetti della politica, come quello di ingaggiare inutili e dannose guerre di posizioni. Non possiamo,  tuttavia,  al pari dell’Amministrazione Comunale, adagiarci e attendere “l’arba runni spunta”, ma è necessario  trovare soluzioni, le meno gravose possibili per la collettività».

Immediata la replica da parte di alcuni consiglieri che sostengono l’amministrazione D’Onofrio.

«Apprezziamo l’impegno dell’opposizione nella segnalazione dei problemi inerenti la nostra comunità – scrivono  Santina Abate, Giuseppe D’Onofrio, Sebastiano Giletto, Giuseppe Lombardo, Rosa Manetto, Marco Spinnato e Francesca Vitale – crediamo sia indispensabile un tavolo di intesa. I debiti devono essere discussi da tutti i consiglieri, sia di maggioranza che di minoranza… Procedere o no al riconoscimento dei debiti fuori bilancio spetta al consiglio e non alla giunta. Tutti i problemi sollevati dal gruppo “Caronia nel cuore” sono stati tempestivamente presi in esame. Dallo sversamento di liquami in contrada Sant’Anna, allo scuola bus garantito fino a quando la situazione debitoria lo ha permesso, alla potabilità dell’acqua pubblica, è stata appaltata la gara per la messa in opera del sistema di filtraggio per la torbidità della stessa e per garantire esatta e sicura clorazione dell’acqua, al sistema della democrazia partecipata alla sicurezza del plesso scolastico. Confidiamo in una vostra riflessione – concludono i consiglieri di maggioranza – e ribadiamo che il gruppo di maggioranza lavorerà e perseguirà l’obiettivo della risoluzione debitoria dell’ente nel più breve tempo possibile».

Leggi anche:  Chiude al transito la S.P. 176 Castel di Lucio - Mistretta
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l