lunedì - 16 luglio 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Dopo il salvataggio in mare di un bagnante

Castel di Tusa, aumenta la vigilanza durante la stagione balneare

0
condivisioni

Interventi funzionali atti a garantire il rispetto delle regole sull’arenile e sull’intera area demaniale interna al centro urbano di Castel di Tusa.  E’ questo lo scopo dell’ampio programma tramite il quale, il Comune di Tusa, in collaborazione con l’Ufficio Locale Marittimo di Santo Stefano di Camastra, intende creare un modello che rappresenti regole e procedure orientate a perseguire l’efficacia, l’efficienza e la sicurezza della frequentatissima meta turistico-balneare di Castel di Tusa.

Ad occuparsene gli uomini della Guardia Costiera di Santo Stefano di Camastra e i Vigili Urbani del comune di Tusa che, da ieri, hanno dato il via all’azione di una serie d’interventi finalizzati a regolamentare, ed al tempo stesso a educare, alla legalità  sensibilizzando al rispetto delle regole di convivenza e delle leggi da vivere non come limiti, ma come opportunità. La task force è stata, e sarà, impegnata a far garantire la tutela dell’ambiente, il divieto di campeggio e la sicurezza dei bagnanti che costituiscono presupposti necessari per lo sviluppo turistico di Tusa e dell’intero comprensorio.

“Ringrazio gli agenti della delegazione di spiaggia di Santo Stefano di Camastra e i vigili urbani di Tusa per la preziosa attività di prevenzione e vigilanza, nell’interesse della sicurezza dei cittadini ed a salvaguardia dell’ambiente – dichiara, Luigi Miceli, sindaco di Tusa. Ne approfitto per congratularmi con gli operatori  del servizio salvataggio per il brillante intervento per effetto del quale, qualche giorno fa, è stata salvata la vita ad un bagnante”.  

Sicurezza, prossimità al cittadino, tutela dell’ambiente e delle sue risorse, come per la precedente amministrazione targata Angelo Tudisca, rimangono dunque i principali obiettivi del Comune di Tusa anche per la campagna mare 2018 per la quale è stata avviata l’attività di potenziamento di tutti i servizi essenziali.

Leggi anche:  Area interna Nebrodi, entro il 31 le modifiche chieste dal Comitato nazionale
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l