martedì - 12 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Dopo un mese e dodici giorni pieni di allenamenti

Cestistica Torrenovese pronta all’esordio, Bacilleri: “Milazzo gara ostica”

0
condivisioni

Dopo un mese e dodici giorni pieni di allenamenti è arrivato il momento di scendere in campo ufficialmente. La Confezioni Corpina Torrenova affronterà domenica al PalAlberti di Barcellona il Minibasket Milazzo. Non sarà certamente una gara facile: è un esordio e, per di più, esterno.

Ne è consapevole coach Bacilleri: “Sfidiamo Milazzo convinti delle nostre forze e speriamo di raggiungere il risultato a cui ambiamo, vincere la partita. Sarà una gara tirata, molto fisica e nessuno vorrà perderla. Milazzo è una tappa del nostro obiettivo finale, abbiamo creato un gruppo abbastanza forte e dobbiamo farci rispettare sia in casa che fuori. È stata una pre-season lunga, piena di allenamenti. Dopo un mese e mezzo mi aspetto di vedere un gruppo coeso, anche se il tempo trascorso è veramente per avere risposte certe. Abbiamo fatto un gran lavoro in queste settimane, abbiamo cercato di trovare la giusta coesione ed il giusto feeling tra tutti i giocatori per trovarci più pronti possibile domenica”.

Milazzo è però un avversario ostico. La squadra di coach Pirri dispone di un roster competitivo arricchito dagli arrivi di Haris Genjac e Krsto Miranovic. Sarà dunque una bella sfida sotto le plance, ma non solo: “Tutte le squadre tentano di fare il massimo per battere le formazioni più accreditate. Batterle significa sempre dimostrare che non sei inferiore a nessuno. Credo che questo sia il caso del Minibasket Milazzo: coach Pirri sa benissimo che acquisti abbiamo fatto quest’estate ed è consapevole della nostra competitività. Sicuramente vorranno metterci tutto quello che hanno per vincere tra le mura amiche. Unico piccolo vantaggio è che si giocherà al PalAlberti di Barcellona, quindi entrambe le squadre partiranno dal punto di non conoscere il campo alla perfezione”.

La Confezioni Corpina si prepara dunque ad affrontare un campionato lungo e complicato: “Sapevamo già ad agosto che tipo di squadre avremmo sfidato in questo torneo. La federazione con la riapertura delle iscrizioni ha dato la possibilità ad altre squadre, che per vari motivi non si erano iscritti ad altri campionati, di poter prendere parte a questa Serie D. Cefalu e Canicatti, quindi, vorranno dire la loro: hanno il blasone e la forza per recitare un ruolo di primissimo ordine. Poi credo che ci siano tante squadre che possono inserirsi, come noi ed la Sporting S.Agata. Penso che le prime quattro squadre siano queste. Ma ci saranno altre squadre “rognose” come Trapani, Marsala e Milazzo. E l’ultima di queste l’affrontiamo all’esordio…”.

Leggi anche:  Sequestrati a Torrenova alimenti in cattivo stato di conservazione
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l