Una pioggia di finanziamenti per i comuni del Messinese per l’adeguamento dei depuratori, una conseguente rimodulazione delle somme che premia i comuni di Capo d’Orlando e Patti. E il comune di Sant’Agata di Militello non ci sta.

In una nota divulgata dal Sindaco Carmelo Sottile, l’onorevole Giancarlo Cancellieri, vicepresidente dell’Assemblea Regionale, ha inviato al Commissario straordinario unico per la depurazione un’interrogazione sulle risorse destinate all’adeguamento degli impianti di depurazione.

Alla luce delle notizie non ancora confermate in via ufficiale, Sant’Agata di Militello vedrebbe infatti passare il proprio finanziamento da 2 milioni e 586 mila a 2 milioni e 177 mila euro. Un decurtamento che penalizzerebbe la realizzazione del progetto a vantaggio di altri comuni, quali Patti e Capo d’Orlando su cui sarebbero stati dirottati più fondi.

Anche il finanziamento inizialmente assegnato al comune di Milazzo per il potenziamento del depuratore sarebbe stato dimezzato, passando da 8 a 4 milioni di euro. E’ quanto si evince dall’avviso pubblicato dal commissario straordinario regionale delegato alla progettazione e la realizzazione dei sistemi di depurazione siciliani. Un provvedimento che il comune ignora del tutto, come afferma il sindaco Formica, che sottolinea l’intenzione di inviare richiesta di accesso agli atti, non appena riceverà la comunicazione ufficiale.

Foto di repertorio

Leggi anche:  Sant'Agata, passo indietro di Lo Re: non sarà candidato sindaco