sabato - 18 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Il porto può diventare una realtà rilevante per tutto l'hinterland nebroideo

Dopo il collegamento con le Eolie, Capo d’Orlando punta a Napoli

0
condivisioni

Un collegamento diretto fra Capo d’Orlando e Napoli. Chiuso l’accordo appena due mesi fa tra il Comune e le due compagnie Tarnav e Visit Sicily Tour, l’Assessorato comunale al turismo punta in alto, non celando la speranza che il completamento del porto possa  preludere al tanto agognato collegamento navale con Napoli. 

La proposta, che secondo l’assessore Rosario Milone potrebbe concretizzarsi, prevedendo l’attivazione di una corsa nei giorni non feriali, anche se dovrà passare al vaglio dell’Assessorato regionale. Un’occasione che potrebbe, di fatto, trasformare il porto orlandino in una realtà rilevante per tutto l’hinterland nebroideo.

Intanto dopo aver confermato la linea di navigazione per le Isole Eolie per la stagione estiva, il Comune di Capo d’Orlando richiederà all’Assessorato regionale alle Infrastrutture di implementare il collegamento per l’intero anno. Stando a quanto si apprende da un articolo pubblicato sulla Gazzetta del Sud, le intenzioni dell’Assessore al Turismo, artefice dell’iniziativa che vedrà finalmente Capo d’Orlando collegata direttamente a Vulcano e Lipari, sono proprio quelle di estendere a tutto l’anno le corse dei traghetti dal porto di San Gregorio.

Al momento, l’accordo prevede l’impiego di unità veloci, le monocarena, in grado di trasportare 350 passeggeri e di raggiungere le Eolie in 40 minuti già a partire dai primi del mese prossimo. Contestualmente, sempre secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Sud, è prevista anche l’attivazione di un servizio di navetta che collegherà il porto al centro cittadino.

Leggi anche:  Capo d'Orlando, oggi anniversario autonomia da Naso
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l