Dedicare due vie di Galati Mamertino a Giuseppe Vicario e Vincenzo Orlando. È la proposta che lo scrittore siciliano Cristiano Parafioriti fa all’amministrazione comunale galatese. Lo scrittore vuole rendere omaggio ai due intellettuali del suo paese che hanno raccontato Galati Mamertino nel mondo.

Giuseppe Vicario

“In meno di un mese, il mio paese, Galati Mamertino, è rimasto orfano di coloro che sono stati, a mio modesto parere, due dei più grandi studiosi e intellettuali galatesi degli ultimi 40 anni: il direttore Vincenzo Orlando e il dottore Salvatore Giuseppe Vicario – scrive Parafioriti -. Insieme hanno scritto per Galati e su Galati molti libri e tantissimi articoli pubblicati su varie testate regionali, nazionali e digitali. Testimonianze uniche, rare e preziose che permettono e permetteranno, nei secoli, di perpetuarne le radici, la storia, le tradizioni, i detti e la cultura. Per tutto il corso della loro (lunga) vita hanno sempre dato lustro al paese e non hanno mai fatto mancare il loro apporto incondizionato di idee, di iniziative, di cultura. Il loro contributo al paese natìo è stato encomiabile ed eccezionale e rimarrà, per molto tempo, inimitabile ed unico. Per questo motivo, da galatese e da libero cittadino, mi faccio fin da subito promotore di una iniziativa ufficiale affinché si proceda in via straordinaria secondo le normative previste: all’intitolazione di due vie di Galati Mamertino a queste due eminenti figure di galatesi. In particolare per il Direttore Orlando io suggerirei via Sempreverde (salita/discesa Michelino per intenderci) che più di tutte è stata la ‘sua’ via; per il Dottore Vicario lascio a chi di dovere una corretta individuazione della via più idonea per l’intitolazione. A loro due, a prescindere da quel che sarà, io rinnovo e lego alle mie preghiere il mio più grande GRAZIE per quello che mi hanno insegnato e per quello che mi hanno trasmesso”.

Vincenzo Orlando con il figlio

 

Leggi anche:  La Fondazione Crimi premia il merito