Rimette la delega sull’emergenza rifiuti al primo cittadino di Acquedolci il vicesindaco Salvatore Oriti. La causa di ciò è la mancata risposta da parte del Dipartimento Emergenza Rifiuti della Regione.

Non ha portato i frutti desiderati e necessari l’incontro tenutosi a Palermo  il 14  febbraio fra il direttore del Dipartimento Emergenza Rifiuti della Regione Salvatore Cocina e il vicesindaco Salvatore Oriti. Allo stato attuale dei fatti l’Amministrazione è ancora in attesa di una risposta da parte della Regione stessa.

Per scongiurare un’emergenza igienico-sanitaria imminente e garantire la salute del paese, l’Amministrazione quindi  si è vista costretta a sottoscrivere il contratto con la discarica di Bellolampo. Contratto che, però, non rivaluta le proprie tasse e continua ad aggravare la situazione economica e debitoria del comune di Acquedolci.

Leggi anche:  A Troina nuove regole per la raccolta differenziata