venerdì - 15 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

la cerimonia si svolta lo scorso 28 maggio

Encomi solenni e riconoscimenti a Pettineo

0
condivisioni

Per il coraggio, l’altruismo e l’alto senso del dovere dimostrato in occasione del vasto e devastante incendio che lo scorso 16 giugno 2016 interessò il territorio di Pettineo e Motta D’Affermo, i sindaci dei rispettivi comuni, Giuseppe Liberti e Nunzio Marinaro, assieme alle loro amministrazioni, hanno voluto conferire un encomio solenne cittadino a tutte quelle persone intervenute per contrastare l’emergenza.

Con la cerimonia, svoltasi lo scorso 28 maggio presso l’aula consiliare del Comune di Pettineo, le due Amministrazioni hanno inteso esprimere sentimento di gratitudine nei confronti di quanti si sono adoperate per lo straordinario evento in cui fuoco e fiamme seminarono panico e distruzione.

“Se ci sono  i piromani, che rappresentano il male per questo territorio, ci sono anche gli eroi che, dalla parte del bene,  fronteggiano, a testa alta, le azioni meschine volte a minacciare il nostro paesaggio, le realtà economiche e le  vite umane”. Questo hanno voluto palesare i due Sindaci che hanno ricevuto la solidarietà degli amministratori del Comune di Mistretta, presenti alla cerimonia.

Gli encomi sono stati tributati al personale del Corpo Carabinieri della Compagnia di Mistretta, e delle Stazioni Carabinieri di Pettineo, Motta D’Affermo e Castel di Lucio, al personale della Polizia Municipale di Pettineo, al personale del Corpo Forestale, al nucleo Protezione Civile volontari di Mistretta, alla Croce Rossa di Mistretta, al personale Ufficio Tecnico di Pettineo e Motta d’Affermo, agli amministratori comunali di Pettineo, Motta D’Affermo e Mistretta e al personale civile. Con questo gesto le  Amministrazioni di Pettineo e Motta D’Affermo hanno inteso riconoscere e “gratificare” comportamenti che non dovrebbero costituire l’eccezione, ma ispirare la quotidianità dei singoli cittadini per educare le giovani generazioni al rispetto dell’ambiente e all’interessamento della “cosa” pubblica.

Leggi anche:  Capizzi capitale del tartufo siciliano, due weekend all'insegna del buon cibo
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l