La scuola dell’infanzia di Floresta non chiude. La scuola non aveva raggiunto il quorum degli inscritti, dai protocolli del Provveditorato, così il piccolo paese nebroideo rischiava di restare senza l’istituto. Ma l’amministrazione comunale si messa a lavoro e alla fine è riuscita a fare in modo che i quattro bimbi del paese possano andare a scuola nel loro paese.

Soddisfatto il sindaco Antonino Cappadona che ringrazia tutti ed evidenzia come la piccola comunità ha lottato a tutela dei diritti della famiglia e dell’infanzia, trovando attenti interlocutori nella politica e nelle istituzioni. “Ognuno ha fatto la sua parte – ha dichiarato il primo cittadino –  dal dirigente scolastico che ha segnalato il problema alla giunta e all’assessore Letizia Passarello che non ha smesso un attimo di interfacciarsi con mondo politico e amministrativo portando avanti l’istanza della “non chiusura” al presidente del consiglio comunale e al capogruppo dell’opposizione”.

Leggi anche:  Floresta, presentato il logo della 14° edizione di “Ottobrando”