lunedì - 23 luglio 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

dal 22 aprile al 12 maggio

Frazzanò diventa il centro della street art internazionale

0
condivisioni

Frazzanò diventa il centro della street art internazionale. Il Comune nebroideo infatti ospiterà cinque street artist nazionali ed internazionali concedendo i muri del paese per la realizzazione di grandi opere murali nel pieno del paesaggio dei Nebrodi.

La manifestazione si svolgerà dal 22 aprile al 12 maggio. Circoscritti da vere e proprie cornici, gli spazi affidati agli artisti saranno variamente interpretati dagli stessi per la produzione di grandi opere d’arte pubblica che arricchiranno l’immagine del paese. Le cornici diventano così un pretesto per ragionare sui confini e sui limiti, sui flussi e sui passaggi, sul dinamismo e la staticità dei luoghi, nel tentativo di dare alle opere prodotte il valore di vere e proprie istantanee artistiche contemporanee che congelano un preciso momento storico.

Saranno dipinti 270 mq di superficie muraria suddivisi in 26 grandi riquadri collocati su 4 lunghi paramenti murari. Gli artisti interpreteranno in modo del tutto personale gli spazi su cui interverranno, lasciando in Sicilia un nuovo patrimonio di arte pubblica contemporanea. L’evento è patrocipato dal Comune di Frazzanò ed organizzato con il supporto di NEU/ progettazione integrata.

 Tra gli artisti coinvolti alcuni dei nomi più conosciuti della scena di arte urbana locale, nazionale ed internazionale. Ad alternarsi con rulli, aste, pennelli e bombolette spray saranno:

Ricky Lee Gordon, muralista originario di Johannesburg, con base a Los Angeles, conosciuto in tutto il mondo per i suoi sorprendenti lavori dall’atmosfera classica dipinti su grandi pareti di tutto il mondo: da New York a Instanbul passando per il Madagascar e Katmandu. Vincitore dell’International Art and healing network award nel 2011 è annoverato da National Geographic tra gli undici migliori street artist al mondo.

Leggi anche:  The Normans in Sicily, c'è anche il monastero di Fragalà

Ampparito, artista urbano spagnolo noto per il suo approccio concettuale, ironico e riflessivo. Creando effetti di disorientamento mediante la rappresentazione fuori scala di piccoli oggetti semplici, l’artista madrileno esplora i confini tra realismo e astrazione. Tra le sue collaborazioni vanta partecipazioni a importanti festival internazionali tra cui: Nuart Festival (Norvegia), Street Prints (Nuova Zelanda) e Asalto (Spagna).

Davide DPA, conosciuto per la sua Poesia d’Assalto, è un artista di Lecce attivo nel campo dei graffiti e della street poetry. Tra i principali protagonisti del Festival Internazionale della Poesia di Strada e co-fondatore di Flab Arts, attraverso la sperimen- tazione della calligrafia, dipinge con l’intento di diffondere la poesia tra le strade e riqualificare i luoghi in abbandono.

Alleg, muralista abruzzese, vanta collaborazioni con alcuni tra gli artisti urbani più riconosciuti sulla scena nazionale: Ericailcane, Bastardilla, Giò Pistone e molti altri. Di recente ha supportato il festival Borgo Universo di Aielli e nel passato ha lavorato all’interno di molte manifestazioni tra cui: Wall Susa (Val Susa), Draw the line (Campobasso), Visione Periferica (Giulianova), Rural Emotion Fest (Mezzojuso), Borgo Vecchio Factory (Palermo).

Emanuele Poki, disegnatore e Street Artist di Catania, attivo nel campo del muralismo e della poster art, predilige soggetti naturali prendendo spunto dal mondo animale e vegetale. Ha collaborato a molti festival e progetti artistici tra cui Draw the line (Campobasso), Verso Sud Festival (Corato), Festi- wall (Ragusa), Cufù (Castrofilippo), e Borgo Vecchio Factory (Palermo).

Nella foto una delle opere di Alleg

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l