Il premio antimafia al femminile “Francesca Serio” è stato assegnato a Fiammetta Borsellino, figlia di Paolo Borsellino barbaramente dilaniato con un’autobomba, azionata da mano mafiosa, insieme alla sua scorta, il 19 luglio 1992, a Palermo, nella strage di Via D’Amelio.  A premiarla come “madrina” dell’iniziativa Linda Grasso, militante antimafia ed esponente del Movimento Agende Rosse.  Il premio intende aiutare tutti a riflettere non su meri dati accademici ma partendo dalla realtà concreta dei fatti, a ragionare su quale, oggi per domani, sia lo stato della lotta alla mafia, a tutte le mafie, sui Nebrodi come altrove.

La cerimonia di consegna del premio, organizzato dal Circolo Socialista Nebroideo Indipendente “Italo Carcione”  in collaborazione, in quest’edizione, con l’Istituto di Cultura Politica per la Questione Siciliana – xQS , il Movimento Agende Rosse, l’Associazione Nazionale Amici di Attilio Manca (A.N.A.A.M.) ed  il Comitato provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (A.N.P.I.) e l’Associazione “No Limits- Al di là del muro”, si terrà sabato 24 novembre 2018, a Capo d’Orlando, nella Sala della Pinacoteca della Biblioteca comunale. 

Dopo il saluto delle Autorità cittadine rappresentate dal Sindaco, Franco Ingrillì, gli interventi  di Teodoro La Monica, presidente provinciale dell’A.N.P.I.; Fabio Cannizzaro, docente e responsabile del Circolo Socialista Nebroideo Indipendente ”Italo Carcione” e Coordinatore Regionale di Risorgimento Socialista della Sicilia, dello scrittore Luciano Armeli Iapichino, del giornalista Peppino Lo Bianco, di Linda Grasso del Movimento Agende Rosse e di Fiammetta Borsellino.  Modererà i lavori Patrizia Galipò dell’associazione “No Limits –Al di là del muro”.

Francesca Serio, nata a Galati Mamertino, fu la prima donna in Sicilia ed in Italia, che si oppose, a viso aperto, alla mafia che, il 16 maggio 1955, le aveva ucciso il figlio, il militante e sindacalista socialista Salvatore Carnevale

Leggi anche:  Capo d'Orlando, riparte raccolta: accordo fra azienda e lavoratori

I Socialisti del Circolo Nebroideo Indipendente “Italo Carcione” ricorderanno, anche questo anno, la compagna Francesca Serio conferendo un premio, a Lei intitolato, che vuole rappresentare un occasione di concreta vicinanza e solidarietà a tutte quelle donne che in Sicilia, e non solo , hanno lottato e lottano contro le mafie per la verità, per la giustizia e contro ogni forma di violenza e sopraffazione.