giovedì - 14 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

con due giornate d’anticipo

Il Troina vince 2-1 contro il Paceco e si laurea “Campione d’inverno”

0
condivisioni

Nella quindicesima giornata di campionato di serie D, girone I, l’ASD Troina mette a segno un’altra importante vittoria per 2-1 ai danni del Paceco, laureandosi campione d’inverno, con due giornate d’anticipo rispetto alla fine del girone d’andata.

Anche quest’anno si è ripetuto il derby Troina-Paceco, infatti le due compagini non sono nuove a sfidarsi, si erano già affrontate nello scorso Campionato di Eccellenza. L’obiettivo era il medesimo per ennesi e trapanesi, portare a casa 3 punti preziosi.

Nel primo tempo, entrambe le squadre cercano di andare a rete in diverse occasioni. Al 33′ Vera approfittando di un rimpallo segna il gol dell’1-0, per i rossoblù. Nel secondo tempo, il Troina pressa e con diversi episodi, sfortunati, sfiora più volte il raddoppio. Al 57′ viene concesso ai rosso argento un rigore, che Terranova trasforma, riaprendo così la partita. Al Troina, però, il pareggio va stretto e non si arrende, con numerose azioni cerca di andare a segno. Al 92′ Piyuka, compie l’impresa e, segna il gol partita del 2-1, finale.

Anche questa domenica, al “Silvio Proto”, pubblico in delirio per la vittoria dei padroni di casa; i rossoblù hanno, ormai, abituato i loro sostenitori e tifosi a gare al cardiopalma, dove nulla è mai dato per scontato e dove lo spettacolo è assicurato. Con i 3 punti conquistati l’ASD Troina si porta a 38 punti, allungando il suo vantaggio a +9 dall’Acireale, secondo in classifica a 29 punti, e + 10 dalla Nocerina, a quota 28. Nella prossima sfida, i rossoblù affronteranno in trasferta l’ASD Portici.

A fine match il commento di mister Giuseppe Pagana “per me la cosa più importante era vincere una partita importantissima. Una partita che sapevamo essere difficile, perché, incontravamo una squadra che ha bisogno di punti, una squadra ben organizzata, noi purtroppo a causa di qualche assenza abbiamo dovuto cambiare qualcosa, però alla fine abbiamo trovato la vittoria, all’ultimo istante. Questa è una vittoria di tutti, perché, oggi dal primo minuto ha giocato Martin Vera e ha fatto gol, negli ultimi dieci minuti è entrato Piyuka e ha fatto gol, quindi vediamo che la nostra famiglia vuole tanto le vittorie, fa di tutto per ottenerle; chi entra in campo ha sposato benissimo questa causa e fa di tutto per portare sempre punti alla nostra famiglia”.

“Sono già con la testa a Napoli – prosegue mister Pagana -, perché domenica c’è una partita importantissima contro i Portici, dopo viene la Nocerina. Dobbiamo subito guardare a Portici, sarà una partita difficile perché loro tra le loro mura hanno fatto sempre ottime prestazioni e grandi risultati, non a caso domenica scorsa hanno battuto anche il Gela. Quindi sappiamo della difficoltà della gara, per adesso concentriamoci su questa partita e poi penseremo alla prossima, che sarà con la Nocerina. Noi dobbiamo pensare di partita in partita, non dobbiamo guardare oltre”.

Il Mister continua dicendo “la partita noi l’abbiamo giocata bene, noi sappiamo che allenandoci bene. La squadra regge per tutti i 90 minuti, se si va a vedere l’andamento dell’annata, negli ultimi 20 minuti c’è sempre e solo una squadra che è il Troina. Noi siamo consapevoli delle nostre forze, poi purtroppo a decidere le partite sono solo gli episodi, prima del gol finale abbiamo creato quattro, cinque, sei palle importantissime, la palla due volte ha sbattuto sul palo, una volta l’arbitro ci ha annullato il gol però la deviazione sulla palla precedente è stata del difensore quindi non può essere mai fuori gioco. Grande parata del portiere. Ma alla fine abbiamo trovato il gol, penso meritatamente, questo ci fa credere ancora di più che con il lavoro duro, durante la settimana, si possono fare grandi risultati”.

Riguardo all’infortunio di Melillo, giocatore fondamentale per la squadra,“l’infortunio di Melillo è un infortunio pesante perché è un giocatore difficile da trovare anche nel calcio mercato. Infatti, noi non stiamo cercando un giocatore con quelle caratteristiche perché lui è un giocatore unico. La squadra fa grandi prestazioni, anche, domenica con il San Cataldo è stata una prova di carattere, oggi è stata un’altra prova di carattere; se abbiamo perso qualcosa dal punto di vista del talento puro acquisiamo qualcos’altro dal punto di vista dell’unità, dell’aggressività, della combattezza, nei fatti la squadra subisce poco. Ormai è andata così, aspetteremo che lui ritorni a far parte della nostra squadra, però nel frattempo noi cercheremo di organizzarci per far pesare sempre meno quest’assenza”.

Pablo Piyuka commenta così la gara“sono contento perché ha vinto la squadra, per il gol, siamo tutti una famiglia e quindi volevo ringraziare tutti, la gente che è venuta. Abbiamo tutti messo un obiettivo insieme che è: vincere ogni partita. Ho trovato un gruppo compatti e la mentalità è vincere. Uno lavora, non solo domenica, tutta la settimana, tutti speriamo che il nostro contributo, di ognuno che entra, è per vincere”. Riferendosi a Melillo, Pablo dice “Ezequiel è come un fratello per me, speriamo che ritorna subito, è un gran giocatore”.

In merito al suo gol e all’ennesima partita al cardiopalma, Piyuka prosegue dicendo “meno male che si è aperta la porta nel finale, speriamo di non aspettare sempre il finale, se no rimaniamo tutti senza cuore”.
La dedica del gol va a “Ezequiel che sta recuperando, tutti gli stiamo dando una mano gli stiamo vicino così recupera più veloce; alla gente de Troina, che sempre che giochiamo in casa è pieno lo stadio; al Sindaco che è qua con noi; alla squadra che è una famiglia, dal presidente Alì fino all’ultimo raccattapalle”.

Leggi anche:  Troina, si è svolta la nona edizione del "Cin-Golf"
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l