Una giornata ricca di spunti interessanti, grazie al workshop organizzato dal Parco dei Nebrodi in partenariato con l’Università di Palermo, nell’ambito del progetto Erasmus+ Strategic Partnership. L’iniziativa nasce nell’ambito del progetto denominato SUMCULA – Sustainable Management of Cultural Landscapes, dedicato alla gestione sostenibile dei paesaggi culturali, che registra il coinvolgimento di 13 istituzioni europee.

Sabato mattina, presso la sede del Parco, circa 40 docenti universitari europei sono stati accolti dal Sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso, dal Vice Sindaco di Acquedolci Salvatore Oriti e dallo staff del Parco con Massimo Geraci e Sara La Rosa che ha successivamente presentato le attività dell’Ente.

Erano presenti inoltre il responsabile scientifico del progetto Giuseppe Lo Papa e Carmelo Dazzi, professore di Pedologia e coordinatore delle attività. Particolare apprezzamento per le attività del Parco dei Nebrodi: Sandor Nemethy e Bosse Lagerqvist –partecipanti al progetto e coordinatori di alcune linee di intervento – hanno infatti manifestato particolare interesse per future iniziative da sviluppare a livello europeo.

A conclusione del primo momento di confronto inoltre sono già state avviate le attività propedeutiche all’attuazione di un percorso di formazione internazionale, anche per il tramite di uno specifico corso di laurea magistrale, dedicato al management sostenibile ed alla valorizzazione dei paesaggi culturali, di prossima istituzione, che vedrà il Parco attivamente coinvolto. Il gruppo ha proseguito le attività con una visita alla grotta di San Teodoro di Acquedolci e alla faggeta di Monte Soro.

Leggi anche:  Antoci a Reggio Calabria: "N’drangheta e mafie azzoppano il futuro"