E’ stata scelta la splendida cornice di Villa Trabia per l’ultimo atto della stagione della fortuna trasmissione televisiva “Nebrodi in Campo”, un approfondimento sportivo settimanale che viene trasmesso da Antenna del Mediterraneo, che mette in vetrina il calcio cosiddetto minore. Così come fatto lo scorso anno, apportando delle sostanziali modifiche anche quest’anno la redazione sportiva della trasmissione, con il suo conduttore “Principe” Fabio Todaro, ha voluto rendere omaggio a tutti i protagonisti della stagione calcistica che si è appena conclusa, aggiungendo alcune eccellenze che molto bene hanno fatto lontano dalla nostra provincia.

Ad impreziosire il parterre degli ospiti la presenze di alcune eccellenze siciliane e messinesi in particolare, che oltre la nostra amata regione sono saliti alla ribalta con il raggiungimento dei loro obbiettivi. Iacopo Dall’Oglio vincitore con il Brescia del Campionato di Serie B, Peppe Raffaele stratosferico col Potenza in Lega Pro, Campionato di competenza di Pino Rigoli, raccuioto, e vincitore con la Viterbese della Coppa Italia di Serie C, Lega Pro che Gianni Ricciardo ha conquistato con il blasonato Cesena, attaccante ficarrese che ha vinto anche la Classifica dei Cannonieri, e a proposito di Bomber inficiato anche il padrone di casa Totò Mincica che insieme al mamertino Maurizio Dall’Oglio hanno ottenuto il Triplete col Casarano in terra pugliese.

Grande spazio hanno avuto le nostre realtà dei polverosi campi di provincia, dove settimanalmente gli inviati della redazione hanno seguito le gesta di tante belle realtà che si sono fatte onore nel corso dei rispettivi campionati di competenza. Pertanto, tra i premiati la società della Cephaledium che ha vinto il Campionato di Promozione, presente il maggiore esponente societario, ovvero il Presidente Giuseppe Barranco; anche il re dei bomber di questo campionato appartiene alla società normanna l’esperto Giampiero Clemente, assente giustificato in quanto impegnato nel corso di allenatore. Scendendo di categoria i riconoscimenti sono andati alle società Castelluccese e Stefanese per quanto riguarda il girone B, la prima direttamente mentre gli stefanesi attraverso i play off. Tra i bomber, si conferma cecchino infallibile Santo Salerno della Castelluccese.

Leggi anche:  Aggredisce un giovane spagnolo, arrestato un 20enne a Barcellona

Nel girone C i riconoscimenti sono andati alle società Nuova Rinascita e Merì, mentre la speciale classifica cannonieri viene vinta da Antonio Torre. Riconoscimenti anche i rappresentanti della F.I.G.C., Santo Buglisi per il Comitato Regionale e Giuseppe Molino come Presidente della Delegazione di Barcellona P.G. Per la vetrina dedicata alle giovani promesse, il riconoscimento è andato ancora una volta ad un giovane della società New Eagles, ad essere insignito il giovane Diego Panzarella da poco approdato al Genoa. La serata si è aperta e poi chiusa nel ricordo di Sergio Granata, Direttore dell’emittente televisiva Antenna del Mediterraneo, che ci ha lasciati poco più di un mese fa, e si è pensato di istituire un premio a lui dedicato, consegnandolo agli assessori della città della ceramica Pellegrino e Rampulla, in rappresentanza del Comune che ha ospitato l’evento.