Cateno De Luca ha incontrato i sindaci dei Nebrodi per rimodulazione “Masterplan. Il 24% dei totali 332 milioni di euro previsti per il “Patto per lo sviluppo della città metropolitana di Messina – Risorse FSC” è destinato al territorio dei Nebrodi. Di questo ed altro si è parlato nel pomeriggio presso l’aula consiliare del Comune di Capo d’Orlando dove il Sindaco della città metropolitana di Messina Cateno De Luca ha incontrato numerosi sindaci dei Comuni nebroidei.

In ballo decine di milioni di euro secondo la riprogrammazione delle risorse approvata da De Luca nel dicembre dello scorso anno. Previsti dunque interventi di adeguamento delle reti viarie nei Comuni dell’Area Interna Nebrodi, manutenzione e consolidamento delle Strade Provinciali. Tra queste lavori di consolidamento e messa in sicurezza della S.P. 109 tra Patti e San Piero Patti, la S.P. 126 e la 132 nei Comuni di Montagnareale e Librizzi, la messa in sicurezza della S.P. 133 ricandente nel territorio di Gioiosa Marea, ma anche le strade che collegano i Comuni di Piraino e Sant’Angelo di Brolo, come quella che unisce Brolo, Ficarra e Sinagra. Previsti interventi anche sulla S.P. 136 tra Ucria, Raccuja e Floresta.

Interventi di adeguamento e messa in sicurezza anche per il miglioramento della percorribilità di poli turistici come Portorosa sino alla S.P. 122 “pattese”. Sono davvero numerosi gli interventi programmati in tutto il territorio provinciale che interessano tanti comuni, soprattutto dell’area Nebroidea. Si tratta infatti di ben 89 progetti complessivi che riguardano le strade provinciali del territorio.

Nello specifico gli interventi previsti di adeguamento delle reti viarie nei Comuni dell’Area Interna Nebrodi riguardano Castel di Lucio, Mirto, Naso, San Marco d’Alunzio, Alcara Li Fusi, San Fratello e Pettineo per un totale di circa 15 milioni di euro.

Leggi anche:  Area interna Nebrodi, entro il 31 le modifiche chieste dal Comitato nazionale