Nei giorni scorsi,  i Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato due pregiudicati, in esecuzione di due distinti ordini di carcerazione emessi dall’Autorità Giudiziaria peloritana. 

I Carabinieri della Stazione di Camaro Superiore hanno dato attuazione ad un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, a carico di M. L., 69enne pregiudicato messinese. I militari dell’Arma hanno rintracciato l’uomo presso la propria abitazione e lo hanno arrestato poiché riconosciuto colpevole e condannato per il reato di furto aggravato in concorso, commesso a Messina nell’anno 2007. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi dove dovrà espiare la pena di 6 anni di reclusione.

I Carabinieri della Stazione di Messina Ganzirri, invece, hanno tratto in arresto il 49enne messinese B.L., in attuazione dell’ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina. L’uomo è stato riconosciuto responsabile del reato di violenza o minaccia a pubblico ufficiale, commesso a Messina nel 2009, e condannato alla pena di 1 anno di reclusione che dovrà espiare presso la propria abitazione.

Leggi anche:  Terme Vigliatore, sequestrata una discarica di rifiuti