Per arrestare i movimenti franosi che attraversano la strada d’ingresso al Comune di Mirto verrà presto elaborato il progetto esecutivo che consentirà, subito dopo, di procedere con i lavori di consolidamento. La gara per affidare a un professionista il compito di redigerlo è stata pubblicata dall’Ufficio contro il dissesto idrogeologico nella Regione Siciliana, guidato dal presidente Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce. L’importo ammonta a 240mila euro. Da più di dieci anni, la strada provinciale all’entrata del paese è interessata da un fenomeno franoso. Progressivamente, sono comparse lesioni, oltre che sull’asfalto, anche nell’edificio che ospita la caserma dei carabinieri, in alcune abitazioni private e nelle strutture sportive realizzate in un parco suburbano.
“La stabilità di queste strutture – spiega il governatore Musumeci – comincia a essere seriamente in pericolo: da qui la necessità di velocizzare l’iter che consentirà di intervenire su tutte quelle zone sottoposte a un grave dissesto idrogeologico e di eliminare in modo definitivo le cause di questo processo di erosione che nasce nel sottosuolo”.

Leggi anche:  La Provola dei Nebrodi tra i formaggi D.O.P. siciliani