sabato - 18 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Terminerà il 31 dicembre 2020

Mirto, siglata collaborazione fra il Museo della moda e l’Università di Palermo

0
condivisioni

Un accordo di collaborazione scientifica tra il Museo del Costume e della Moda Siciliana di Mirto e il Dipartimento di Culture e Società dell’Università degli Studi di Palermo. Lo scorso 9 marzo è stata firmata la convenzione: in tutto 13 articoli in cui avverrà uno scambio scientifico fra il Museo mirtese e l’Ateneo palermitano.

Il Museo della Moda e del Costume metterà a disposizione il patrimonio, e le collezioni possedute e detenute al suo interno mentre il Dipartimento palermitano garantirà l’accesso al proprio know-how, fornendo idonee indicazioni utili a permettere un’adeguata conservazione dei beni compresi nel patrimonio museale. Inoltre il Museo potrà ospitare gli studenti iscritti ai propri Corsi di studio. Verranno organizzati congiuntamente eventi, manifestazioni socio-culturali, didattiche e scientifiche, anche per divulgare gli esiti della collaborazione.

L’accordo terminerà il 31 dicembre 2020, con possibilità di rinnovo sulla base di un accordo scritto, approvato dagli organi competenti delle due parti. Per il Dipartimento di Culture e Società dell’Università di Palermo sarà responsabile il prof. Maurizio Vitella, mentre il Museo mirtese il rappresentante sarà il sindaco Maurizio Zingales.

“Si tratta di una collaborazione reale – commenta il professore Maurizio Vitella a Nebrodi News -. Infatti abbiamo già realizzato insieme al Museo una serie di eventi coinvolgendo le scuole del territorio anche prima della stipula dell’accordo. Con la massima collaborazione e presenza costante del responsabile del museo, l’architetto Miraudo, vogliamo offrire il nostro contributo dal punto di vista della conservazione e della valorizzazione per migliorare sempre più l’offerta culturale del Museo. Sarà anche l’occasione per gli studenti del corso di laurea in conservazione e restauro del tessile per fare esperienza diretta”. 

Leggi anche:  Valle del Fitalia, un "contratto" per la salvaguardia dei territori fluviali
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l