Da diversi mesi molti quartieri della Città di Mistretta sono al buio e i pali della pubblica illuminazione servono soltanto come arredo urbano e non per fornire luce ai cittadini. La problematica oramai si protrae da parecchio tempo tanto che, partendo dalle prime segnalazioni dei black out, i residenti di alcune strade della città, con cadenza regolare, protestano reclamando il servizio pubblico locale in quanto attività d’interesse generale rivolta alla collettività. Servizio d’illuminazione pubblica che risponde ad una fondamentale esigenza di sicurezza e obbliga gli enti locali ad occuparsi di essa.

Molte le proteste da parte dei cittadini. Diverse le richieste di sollecito inoltrate al Comune, ma senza alcun riscontro. Qualcuno allora, ci hanno raccontato, esasperato, non sapendo più a chi rivolgersi, pare abbia addirittura pensato di scrivere a Babbo Natale segnalando il grave disagio e chiedendo in dono la luce nelle ore buie. Almeno per le Feste. Altri invece, più realisti e concreti, come ad esempio alcuni abitanti della via Largo Tusa e via Media, (foto) dopo svariate segnalazioni, circa 15 giorni fa, scrivono al Sindaco della Città amastratina segnalando il grave problema relativo all’illuminazione dal quale, ad oggi, non hanno ancora ricevuto alcuna risposta. Lettera che riceviamo e pubblichiamo integralmente:

“(…) siamo, ormai da mesi, completamente privi di illuminazione pubblica e completamente al buio. Può quindi ben immaginare i pericoli e i disagi a cui siamo esposti: facilità di incidenti, insicurezza per la nostra maggiore esposizione come vittime di possibili reati, necessità di portarci dietro una torcia elettrica anche per individuare il buco della serratura, rinuncia di amici e parenti a venirci trovare…
Le numerose sollecitazioni verbali presso l ‘Ufficio tecnico per risolvere il problema non hanno avuto finora alcun riscontro concreto. Ci è stato ripetutamente detto che per riparare i guasti si deve necessariamente attendere l’espletamento della gara per l’affidamento della manutenzione dell’illuminazione pubblica. Onestamente dobbiamo dirle che la motivazione ci sembra poco convincente: come è possibile che i guasti all’ illuminazione pubblica si siano verificati tutti insieme in un unico giorno e da quel giorno, ormai diversi mesi fa, non sembra si siano più verificati guasti?
Signor Sindaco, Le chiediamo un intervento suo, fattivo e risolutivo.
Sarebbe veramente assurdo, se dovesse perdurare questa situazione, che fossimo noi singoli cittadini a dover provvedere personalmente all’illuminazione così come si fa nelle case di campagna o che si arrivasse alla malaugurata situazione di dover discutere davanti a un’autorità giudiziaria delle eventuali responsabilità e colpe in caso di incidente riguardante persone o cose, causate dalla totale assenza di illuminazione pubblica nei pressi delle nostre abitazioni”.

Leggi anche:  Comune di Mistretta, il Consiglio approva il bilancio 2016