giovedì - 16 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Il musicista castelluccese si esibirà alla GAM il prossimo sabato

Nino Nobile sarà protagonista all’VIII edizione della Palermo Classica

0
condivisioni

Nino Nobile, il mandolinista e autore della compagnia “Tango Disìu – musiche dei porti” si  esibirà alla GAM, galleria d’arte moderna di Palermo, giorno  21 luglio alle ore 21:00. Un appuntamento in cui il mandolinista, autodidatta e poliedrico che a Castel di Lucio è cresciuto seguendo sin da bambino, con attrazione ed interesse, antichi repertori musicali dai quali emergeva l’armonia del mandolino lo strumento che, più di ogni altro, racconta la serenata, la festa paesana, con la compagnia “Tango Disìu” cercherà di sedurre ed incantare il pubblico stimolando nello stesso riflessioni e impressioni personali, con musica e parole che rimandano, su ciascuno, suggestioni diverse.

“Musiche dall’Isola” è il titolo del concerto evento dove la compagnia Tango Disìu, capitanata dal chitarrista bagherese Francesco Maria Martorana, proporrà musiche della tradizione siciliana accompagnate dall’Orchestra Sinfonica di Palermoci racconta il musicista castelluccese Nino Nobile. È questa, forse,  la più grande sorpresa che ci riserva l’VIII edizione della Palermo Classica: portare insieme in scena unire classico e popolare è il modo migliore di onorare la nostra Sicilia e il nostro patrimonio immateriale. Musiche e versi presenti nella raccolta di Alberto Favara, che rappresenta “ la Bibbia ” per chi vuole approfondire lo studio e le ricerche sulla musica e sulla poetica siciliana.”

Una serata consacrata da inediti musicali saldamente legati allo stile della tradizione. Tra gli autori Paolo Zarcone, che presenterà una poesia inedita di Ignazio Buttitta, musicata dallo stesso. Giampiero Amato, Mario Cascio, Francesca Amato, Roberta Sava, la cantante originaria di San Salvatore di Fitalia saranno al fianco di Nino Nobile, che presenterà due inediti: “juculana”, tarantella per mandolino ed un pezzo che ha già riscosso tanto successo e “Patri”,  che ha conquistato pure il primo premio, per la categoria, al concorso letterario nazionale Enzo Romano, organizzato dall’Associazione Kermesse d’Arte di Mistretta. “Patri è una dedica a mio padre – racconta Nino Nobile. Una dedica al suo tempo, alle sue strade “chini di petri e chi zotti funni “, na canzone che ci permette di assaporare il passato, di riappropriarci delle nostre origini per proiettarci meglio nel presente e nel futuro.”

Leggi anche:  Viterbo, caso Manca: e adesso drogateci tutti!
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l