Gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello, a seguito di una segnalazione telefonica nella tarda serata di ieri, hanno individuato e sanzionato due soggetti, entrambi residenti nella provincia di Palermo, intenti ad effettuare, nel tratto di mare antistante la frazione marina di “Villa Margi” del Comune di Reitano, la pesca subacquea in ore notturne, in violazione alle norme regionali e nazionali.

I militari della Guardia Costiera, con il supporto dei Carabinieri di Santo Stefano di Camastra, hanno posto sotto sequestro l’attrezzatura subacquea utilizzata dai due pescatori di frodo ed il ricavato della condotta illecita assunta, circa dieci chilogrammi di pescato. Il prodotto ittico sequestrato è stato ispezionato, sotto il profilo igienico-sanitario, dal personale veterinario dell’A.S.P. di Mistretta il quale, avendone accertata l’idoneità al consumo umano, è stato donato in beneficenza.

Leggi anche:  Musumeci ai Comuni della Valle d'Halaesa: "Serve Piano Marshall"