Parte l’iter per la stabilizzazione dei precari del Comune di Pettineo. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Ruffino, con la delibera di giunta n° 89 dello scorso 25 c.m., il via al processo che porterà alla definitiva stabilizzazione superando decenni di precariato.

“Il personale precario in servizio presso il Comune di Pettineo – commenta in una nota Ruffino – ha nel tempo acquisito professionalità che oggi rappresentano un valore aggiunto per l’Ente, garantendo in tanti casi efficienza nell’erogazione dei servizi alla cittadinanza. Con l’approvazione della delibera ristabiliamo il principio, sancito e garantito anche dalla nostra Costituzione, secondo cui il lavoro deve garantire al lavoratore di vivere con dignità; era mortificante per i cosiddetti contrattisti, dover sperare che l’anno si concludesse sempre con una norma, approvata all’ultimo momento all’ARS, che gli desse la certezza che all’indomani di S. Silvestro sarebbero tornati al lavoro . Ma il gruppo Pettineo Domani che mi onoro di rappresentare, si è assunto l’onere di fronte agli elettori di rilanciare una macchina burocratica che in alcuni settori era inceppata, e per questo motivo abbiamo voluto che questo importante passaggio, non fosse solo visto come un mero passaggio burocratico; per il nostro gruppo questo evento vuole essere anche l’occasione per dare slancio all’azione amministrativa, sapendo che dobbiamo continuare a lavorare per garantire sempre maggiore efficienza alla cittadinanza.

Dopo l’avvio del processo di stabilizzazione, ieri come capo dell’Amministrazione, ho firmato una direttiva indirizzata al Segretario comunale e a tutti i capi settore, affinché rivedano l’organizzazione di taluni uffici, rafforzandoli e cercando di valorizzare al meglio i dipendenti che vi lavorano, se del caso anche ricorrendo alla rotazione del personale e alla mobilità intersettoriale. Ovviamente anche in questo caso, passeremo dal confronto con le OO.SS., perché crediamo che è importante prima di tutto premiare il merito, ed è per questo che confidiamo sul fatto che tutti accolgano la nostra sfida. Questa mira a modernizzare la macchina amministrativa, rendere servizi migliori e più efficienti ai cittadini e soprattutto cercare di andare incontro ai loro bisogni. A tutti i dipendenti e alle loro rappresentanze chiediamo di collaborare con l’Amministrazione per il raggiungimento di questi obbiettivi, che se raggiunti, faranno del Comune un posto di lavoro che è bello frequentare, e di Pettineo un paese dove è bello vivere!

Da ultimo volevo esprimere un sincero ringraziamento ai funzionari dell’Ente che hanno lavorato con zelo e impegno, coadiuvando l’Organo politico con professionalità e alto senso di responsabilità, permettendo l’adozione dell’atto nel rispetto dei termini imposti dalle norme” – conclude il primo cittadino. 

Leggi anche:  Pettineo, un 53enne arrestato per estorsione aggravata