Una tradizione che si rinnova, più forte che mai, ogni anno. Una tradizione che testimonia l’affetto e la devozione di Pettineo alla sua Santa patrona. Una tradizione dalla quale emerge il rapporto vivo tra il devoto e la protettrice del piccolo borgo. Oggi per Pettineo e per i pettinesi è un giorno speciale, il giorno più atteso dell’anno nel quale ricorrono i secolari festeggiamenti in onore di Santa Oliva. Celebrazioni religiose e storiche riportano alla riscoperta della propria identità e dei valori che mossero la Santa che costituiscono il fondamento della fierezza e ricchezza culturale e spirituale della comunità pettinese.

Per il fatto che la festa è caduta di domenica, in paese, si attende tanta gente la quale, poco prima della Santa Messa, prevista per le 11, riempirà chiesa dedicata alla Santa protettrice per assistere  alla “vutata di l’altari” l’emozionante e spettacolare rappresentazione scenografica dell’ascesa in cielo di Santa Oliva che  accende passione dei devoti toccando il limite dell’inganno dei sensi. Il culmine dei festeggiamenti verrà raggiunto con la caratteristica processione della vara settecentesca, portata a spalla dai portanti per le caratteristiche viuzze del borgo, accompagnata dal corpo bandistico “La Zagara”. Processione prevista per le 20.30, dopo il tradizionale raduno dei portanti che sfileranno con le autorità civili, religiose e militari.

Domani è prevista una sfilata di go kart che si svolgerà tra piazza Duomo, via Roma, piazza Croce e via Castagna. In serata, invece, a partire dalle ore 22 si esibirà la cover band di Eros Ramazzotti “Dove c’è musica”. A seguire il sorteggio dei premi messi in palio e i giochi pirotecnici. Degno di nota anche il “I° contest fotografico Sant’Oliva 2019”. Quest’anno le foto amatoriali, sia della Santa che della processione, inviati al Comitato dei festeggiamenti entro e non oltre le 12.00 di giorno 6, verranno caricate nella pagina della festa. Lo scatto che avrà ottenuto un numero maggiori di like, verrà premiato, giorno 6, dopo lo spettacolo. La  tradizionale cavalcata e la commedia brillante in due atti “Marrizzanu i carni” a cura dell’associazione culturale e teatrale Small Shaker, a causa delle condizioni meteo avverse, che ieri sera hanno interessato anche Pettineo, si svolgeranno sabato 11

Leggi anche:  Sicurezza, un patto fra la Prefettura e 34 Comuni del Messinese

Incomputabile il lavoro svolto dal Comitato dei festeggiamenti in onore della Santa patrona che ogni anno, puntualmente,  grazie allo smisurato impegno, all’entusiasmo e alla voglia di fare, assicura la buona riuscita della festa.

Foto copertina Salvatore Machì