lunedì - 16 luglio 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

L'elenco dei Comuni dell'area dei Nebrodi ammissibili e non al contributo

PO FESR Sicilia 2014-2020, in provincia di Messina arrivano più di 300 milioni

0
condivisioni

Finanziamenti a pioggia “per gli interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera” erogati nell’ambito del “PO FESR Sicilia 2014-2020”.  In provincia di Messina arrivano 304.634.217,82 milioni di euro.  Nella provincia che perde pezzi, nell’ampia area, quella provinciale, che supera l’85 per cento di dissesto idrogeologico del proprio territorio, adesso si può, in qualche modo, intervenire.

I progetti “ammissibili” al contributo dei comuni ricadenti nell’area dei Nebrodi, pubblicati dall’Assessorato al Territorio e all’Ambiente, riguardano: Reitano, con gli interventi urgenti per la riduzione del rischio idrogeologico del centro abitato per un importo pari a euro 1.950.000,00;  Piraino, con il progetto per la mitigazione del rischio idrogeologico a protezione dell’abitato di Scinà, versante ovest per l’importo di euro 1.423.000,00. Il progetto per la difesa e la riqualificazione del litorale compreso tra Vico Pescatori e Torre delle Ciavole per 2.250.000,00 euro e ancora con il progetto per la difesa del litorale compreso tra i Malarno e Zappardino per un importo pari ad euro 1.490.600,00; Sinagra, con i lavori a completamento del consolidamento della scarpata a monte dell’area PIM con interventi di ripristino e salvaguardia della S.P. 145 Sinagra-Limari e delle abitazioni presenti nell’area in dissesto per 1.786.613,00;

Naso, con i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso a sud della contrada Bazia per euro 1.580.000,00. Per il consolidamento e messa in sicurezza per la mitigazione del rischio idrogeologico in località San Giuliano a Monte della SS 116 Randazzo-Capo D’Orlando per 1.026.476,00 di euro ed ancora per i lavori di consolidamento in contrada Maina per un importo pari ad euro 625.000,00; Floresta con l’intervento per il consolidamento dell’area a monte di via Garibaldi, zona a nord del centro abitato per un importo di 980.000,00 euro; San Fratello con i lavori di consolidamento della zona in frana Schiena Vallone, zona sud-ovest, versante sottostante il quartiere Schiena, importo 2.065.000,00 di euro; Galati Mamertino, per i lavori di disgaggio massi a protezione dell’abitato di contrada Galini per 450.000,00 euro; Ucria, per i lavori urgenti di consolidamento delle aree San Michele, Caffuti e Vittorio Emanuele del centro abitato per un importo pari ad euro 2.859.459,00 ed i lavori di consolidamento e messa in sicurezza dell’area in frana di contrada Annunziata per 2.100.000,00;

Leggi anche:  Riapre il tratto dell'asse viario Giammoro-Milazzo

Sant’Angelo di Brolo, con i progetti per il consolidamento delle località Casalotto-Sant’Antonino per 2.068.000,00 e mitigazione del rischio idrogeologico. Miglioramento e sistemazione tratto S.P. 140 ingresso nord centro abitato (via di fuga) per un importo pari a 2.750.000,00 euro; Capo D’Orlando, con la mitigazione del rischio idrogeologico lato est del promontorio Capo per 2.100.000,00 euro e mitigazione del rischio idrogeologico del torrente Santa Lucia per la difesa di parte del centro abitato per 1.600.000 euro; Torrenova, con il progetto di difesa costiera del litorale. Zona tra Torrente Favara e Fiumara Rosmarino per un importo pari ad euro 2.170.187.,00 e le opere di consolidamento a salvaguardia dell’insediamento produttivo della strada comunale e dell’autostrada A20 Me-Pa in località Canalello Rocchetta per 3.592.777,24;

Caronia, con il progetto per la realizzazione dei lavori di salvaguardia di via Marco Polo per euro 250.000,00 e un altro che prevede il consolidamento della zona a valle della circonvallazione in prossimità dell’innesto tra la S.P. 168 e la piazza Caronesi nel Mondo per l’importo di 1.000.000,00 di euro; Sant’Agata di Militello, con l’intervento per la sistemazione idraulica dei torrenti Carrubba e Guarnera a protezione del centro abitato per un importo pari a 4.972.760,00 ed il progetto di completamento delle ripascimento della spiaggia per 5.640.000,00 euro; Mirto, con il progetto di consolidamento del centro abitato, via Ugo Bassi, chiesa San Nicolò e zona Piazza Bellini per l’importo di 2.684.000,00 euro; Capri Leone, con il progetto di consolidamento dell’abitato di Capri Leone e della S.P. 157 in adiacenza al torrente Paliace per 1.000.000,00; San Marco D’Alunzio, con il progetto per il consolidamento del centro abitato a valle di piazza Gebbia e via Badia per euro 1.420.000,00;

Leggi anche:  Longi, nuove deleghe e nuovi ingressi in giunta

Alcara Li Fusi, con i lavori di completamento del consolidamento delle aree in frana Rosario – San Giovanni – Tornante Marino per l’importo pari ad euro 1.609.881,00 ed il consolidamento del costone roccioso sovrastante l’abitato. Zona Baratta nord- ovest per 980.000,00 euro; San Salvatore di Fitalia, con la mitigazione del rischio geomorfologico mediante consolidamento e regimentazione delle acque del versante nord-ovest a protezione del centro abitato per 2.900.000,00 euro e per il consolidamento e messa in sicurezza dell’area ovest del centro abitato in prossimità di piazza Sant’Antonio per l’importo di 1.687.000,00 euro; Longi, con i lavori di consolidamento a difesa del centro abitato zona sottostante piazza Degli Eroi e via Santa Croce per l’importo di 1.700.000,00; Montagnareale, con il progetto di consolidamento del centro urbano per un importo pari ad euro 1.565.000,00.

Dall’esito dell’istruttoria emergono, ciascuno per diversa ragione, anche progetti “irricevibili” ed “inammissibili” ( per i quali è ancora possibile presentare ricorso) : la messa in sicurezza del centro abitato di Galati Mamertino per un importo di 3.125.138,83 di euro; L’intervento di mesa in sicurezza della strada provinciale 161 del comune di Militello Rosmarino per 1.900.000,00 di euro; La realizzazione della via di fuga del centro storico del comune di Sinagra per 1.000.000,00 di euro; L’intervento di difesa e salvaguardia dell’arenile presentato dal comune di Capo D’Orlando per 4.985.000,00 di euro; Il consolidamento della zona Castello e Sotto Rocca del comune di Castel di Lucio per 2.100.000,00 di euro; Il progetto per la difesa e la riqualificazione del litorale Airone del comune di Piraino per 1.088.000,00 di euro; Il progetto per la mitigazione rischio idrogeologico località Gebielle del comune di San Marco D’Alunzio.

Leggi anche:  Messina, arresti domiciliari per il giornalista ed editore Vincenzo Basso

 

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l