Sono sei gli appuntamenti in cartellone nell’edizione 2018/2019 di Capo d’Orlando Theater, la rassegna organizzata dal Comune paladino che è ormai un appuntamento fisso nel panorama culturale siciliano.

Si inizia il 27 novembre con “Il berretto a sonagli”, con Gianfranco Iannuzzo per la regia di Francesco Bellomo. Il 4 dicembre Daniele Pecci sarà il protagonista di “Il fu Mattia Pascal”, per la regia di Guglielmo Ferro. Il 27 febbraio Pippo Pattavina torna a Capo d’Orlando con “L’aria del continente”, mentre il 12 marzo andrà in scena “Il pomo della discordia”, con Carlo Buccirosso e Maria Nazionale.  Il 10 aprile toccherà a Patrizia Pellegrino e Stefano Masciarelli con lo spettacolo “Una donna da amare”, mentre la chiusura della rassegna sarà affidata ad Enrico Guarneri con “I grandi maestri” per la regia di Turi Giordano.

Fuori cartellone, nel mese di gennaio, si svolgeranno due spettacoli messi in scena dalle compagnie orlandine. Il gruppo teatrale “Il Laboratorio”, emanazione dell’associazione culturale Rosso di San Secondo, proporrà “A politica di Ciccu Pagghiazzu”, divertente commedia dialettale del commediografo Rocco Chinnici, per la regia di Nella Natoli. L’Associazione Recitando e Parolando, invece, andrà in scena con lo spettacolo teatrale “Una ricetta per single”, commedia brillante di Cinzia Berni, per la regia di Donatella Ingrillì.  Questi due spettacoli delle compagnie orlandine sono stati richiesti dal Sindaco Franco Ingrillì “con l’intento di proporre due serate di beneficienza, con l’incasso che sarà devoluto alle famiglie bisognose di Capo d’Orlando. Sono certo che avremo il pienone”. 

Per il direttore artistico di Capo d’Orlando Theater Salvatore Monastra “è una rassegna che cerca di coniugare le diverse esigenze di un pubblico appassionato e competente. Grazie anche all’aiuto di sponsor privati – ha affermato ancora Monastra – abbiamo allestito un cartellone di tutto rispetto, che   coniuga le esigenze di equilibrio di bilancio e la qualità degli spettacoli, nel solco di una tradizione che continua”.

Il Vicesindaco e assessore alla Cultura Cristian Gierotto ha sottolineato “l’operato prezioso del direttore artistico, anche nell’ottica della programmazione culturale che a Capo d’Orlando ha avuto sempre un ruolo di primo piano”. Alla conferenza stampa ha preso parte anche Fulvio Mavilia, presidente dell’Associazione Agorà che gestisce il teatro Rosso di San Secondo.

Anche la nuova stagione di “Capo d’Orlando Theater” prevede il doppio turno per ogni spettacolo, alle 18,15 e 21,15, per dare la possibilità ad un pubblico più ampio di assistere alla rappresentazione.

Leggi anche:  Aeroporto dei Nebrodi, no alla costruzione a Torrenova