sabato - 21 ottobre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Era chiuso per lavori

Riapre il mattatoio comunale di Troina dopo sei mesi di inattività

0
condivisioni

Riapre il mattatoio comunale dopo sei mesi di inattività. La struttura, situata in contrada Schiddaci, chiusa per effettuare lavori strutturali e gestionali all’edificio, ritorna fruibile per gli allevatori ed i macellai del territorio.

Nel dicembre scorso, dopo una serie di sopralluoghi effettuati dal personale del SIAOA (Servizio Igiene degli Alimenti di Origine Animale) dell’ASP di Enna e a seguito di un incontro congiunto con l’amministrazione comunale e i rappresentanti del Consorzio AMP Nebrodi Carne, che gestisce da tre anni il servizio di macellazione, era stata disposta la chiusura dello stabilimento per effettuare degli interventi di natura strutturale e gestionale, al fine di garantire un maggiore livello di sicurezza alimentare e assicurare una migliore attività di macellazione.

I lavori hanno riguardato il ripristino, con doppia apertura, del cancello d’ingresso; l’adeguamento dei box e dei percorsi per la stabulazione degli animali; il ripristino delle porte interne; la riattivazione dei servizi igienici esterni e la chiusura di tutte le fessurazioni presenti in corrispondenza delle aperture. L’importo complessivo è stato di 45 mila euro, che il Comune ha impiegato dalle proprie risorse del bilancio 2016.

Il macello comunale, detiene il riconoscimento del Bollo CE che garantisce l’identificazione delle carni e la loro immissione e tracciabilità nel mercato europeo, ha un bacino d’utenza importante per l’intero territorio; infatti, sono molti i macellai e gli allevatori provenienti dai comuni di Troina, Cerami, Capizzi, Gagliano Castelferrato, Cesarò, San Teodoro e Santa Domenica Vittoria che quotidianamente usufruiscono del servizio.

“Dopo un breve periodo di inattività – spiega il sindaco Sebastiano Fabio Venezia – , ritorna finalmente fruibile e a servizio del nostro territorio una struttura che garantisce la continuità della realtà produttiva per numerosi allevatori e macellai, nonché il consumo di carni di qualità e a chilometro zero per i nostri concittadini”.

Leggi anche:  Santo Stefano, Tenente Perazzolo al comando dei Carabinieri
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l