Si sono brillantemente concluse le operazioni di ricerca e soccorso dell’escursionista P.F., 72enne di Paternò che si era disperso nel primo pomeriggio di ieri a Cesarò. Si era recato con la famiglia alla Sagra del suino nero dei Nebrodi a Cesarò e poi aveva pensato bene di fare un giro nei boschi alla ricerca di funghi. Perso l’orientamento non è più stato in grado di rientrare malgrado i richiami dei suoi amici.

L’allarme è scattato prontamente e ha attivato i carabinieri, il Distaccamento forestale di Cesarò, i volontari della protezione civile del Comune di San Teodoro e diversi volontari con i mezzi Quad e più tardi l’attivazione delle altre forze: Nucleo Elitrasportato Cacciatori di Sicilia, Soccorso Alpino Guardia di Finanza di Nicolosi con due unità cinofile e Volontari del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Calì, ha prontamente collaborato per le ricerche. Le squadre avvisata le Prefettura di Messina, si sono prodigate sino a notte fonda con esito negativo pur avendo precise indicazioni delle aree di ricerca. Purtroppo le pessime condizioni meteorologiche hanno giocato contro la buona volontà delle squadre.

Le operazioni di ricerca sono riprese alle prime luci dell’alba di oggi e tra la nebbia dei boschi finalmente il disperso è stato ritrovato. Condotto alla guardia medica è stato sottoposto a visita che ha confermato le buone condizioni di salute.

Leggi anche:  L'ucriese Alessio Ponzo vince il campionato del mondo per la raccolta dei funghi