Rientrata l’emergenza rifiuti a Sant’Agata Militello. Dopo la riapertura di  ieri della discarica di Bellolampo/Lentini e dopo le lunghissime attese per rispettare i turni per lo scarico dei rifiuti visto il blocco che ha interessato numerosi comuni del palermitano, del trapanese e del Messinese, l’emergenza si è allentata.

“Già da ieri sera e questa mattina – commenta il sindaco Carmelo Sottile – il sevizio ha cominciato a recuperare con la raccolta dei depositi di rifiuti indifferenziati accumulati  in occasione dell’interruzione e continuerà anche domani  giorno in cui si raccoglie l’umido ritornando a regime già da martedì 23 gennaio come da calendario. Però nonostante al momento pare essere stata scongiurata l’emergenza igienico-sanitaria locale, la situazione  delle discariche siciliane resta molto grave a causa della loro saturazione e per mancanza di centri di conferimento alternativi a breve periodo”.

“In questo momento – prosegue il primo cittadino – il modo migliore per affrontare la grave crisi  consiste nel lavorare  tutti insieme per praticare la raccolta differenziata che è “l’unica soluzione realistica e legittima  nonché battaglia per un paese civile”. Ai cittadini, pertanto, si chiede maggiore attenzione nel differenziare al massimo i rifiuti per ridurre così  la parte indifferenziata da conferire in discarica” – conclude Sottile.

Leggi anche:  Sant'Agata, insediato commissario "ad acta" per il bilancio di previsione 2017