Hanno atteso per nove anni il rifacimento della circonvallazione, oggi in condizioni disastrose, e vissuto gravi disagi, ma i residenti di Sant’Angelo di Brolo potranno adesso vedere con i loro occhi l’inizio dei lavori, previsto per i primi di luglio di quest’anno.

E’ stata infatti aggiudicata la gara – con un importo di 940 mila euro – indetta dall’Ufficio contro il dissesto idrogeologico per il ripristino e la messa in sicurezza della strada esterna Pantano Alto-San Carlo, la circonvallazione del centro abitato gravemente danneggiata dagli eventi alluvionali del 2010 e dalle frane che si sono susseguite, causando il crollo della pavimentazione stradale.

“Questo di Sant’Angelo – commenta il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, commissario della Struttura – è solo l’ultimo delle decine di cantieri aperti, o prossimi all’apertura in Sicilia, per la lotta al dissesto idrogeologico. Abbiamo recuperato progetti accantonati da anni. E invece servono risposte immediate ed efficaci a tutela del nostro territorio”.

L’intervento – predisposto dagli uffici diretti da Maurizio Croce – riguarda l’esecuzione delle opere di sostegno di protezione e stabilizzazione delle scarpate a monte, di barriere di sicurezza, di convogliamento e regimentazione delle acque, di modifica e risagomatura del tracciato. L’importante arteria, oltre a rappresentare l’unica strada idonea per il transito dei mezzi pesanti, è l’unica via di fuga in caso di calamità per gli abitanti del tessuto urbano dell’abitato nonché per quelli delle numerose borgate del versante est del territorio comunale.

Leggi anche:  Sant'Angelo di Brolo, installato un defibrillatore per uso pubblico