A conclusione di un percorso, dove si sono susseguiti diversi incontri di preparazione, l’Associazione Co. Tu. Le. Vi. ha incontrato i ragazzi dell’Istituto “M. Buonarroti” e dell’Istituto Regionale d’Arte “ C.M. Esposito” per la giornata di conclusione del progetto “Web e social network. Pericoli invisibili e reati digitali” presentato quest’anno dalla stessa Associazione attraverso lo Sportello Antiviolenza Diana di Santo Stefano di Camastra.

Ai ragazzi è stato richiesto di realizzare dei lavori inerenti il tema trattato, molto attuale tra i giovani adolescenti che ne fanno un uso spropositato, e attraverso questi incontri si tende a sensibilizzare gli studenti ad un uso responsabile della rete e renderli capaci di gestire le relazioni digitali in agorà non protette. Inoltre, questi incontri servono ad offrire ai ragazzi sostegno nello sviluppo delle capacità, necessarie a proteggersi dal Cyberbullismo e dalla cyber vittimizzazione; sviluppare nei giovani un uso consapevole e responsabile di internet e del cellulare; far conoscere e riconoscere i pericoli della rete e istruirli in merito alle strategie comportamentali per ridurre i rischi di esposizione ai pericoli dei social, oggi, come abbiamo già detto, è compito anche della scuola e la nostra istituzione scolastica ha sempre dimostrato una particolare attenzione al benessere dei propri allievi e in particolare di quelli più fragili e in difficoltà.

L’Associazione Co. Tu. Le Vi., a conclusione di una riunione di consiglio, presieduta dalla stessa Aurora Ranno (Presidente), e alla presenza dei ragazzi del Servizio Civile dei Comuni di  Santo Stefano Camastra e Pettineo, sono passati alla valutazione dei lavori realizzati dai ragazzi. A conclusione di questo percorso formativo, si è provveduto alla premiazione degli elaborati che hanno attratto maggiormente la commissione esaminatrice, tra questi vi è quello di Giulia Catania, studentessa della classe terza delle scuole medie statali dell’ Istituto “M. Buonarroti”; Alessandra Mollica e Aurora Boscia della prima classe delle scuole medie dell’ istituto regionale d’arte “C.M. Esposito” e Francesca Boncoraglio della quarta classe del liceo artistico “ C.M. Esposito”. Al termine della cerimonia di premiazione, la presidentessa Aurora Ranno dopo aver consegnato gli attestati a tutti i partecipanti, si è congedata complimentandosi con i volontari dello Sportello Diana di Santo Stefano Camastra, per il costante impegno e la lodevole attività portata fino ad ora, esortandoli a continuare ad operare con la medesima costanza e serietà, continuando a fare registrare ottimi risultati anche per il futuro.

Leggi anche:  La battaglia di Castel di Lucio e Pettineo: "Salviamo il Ponte Migaido"