giovedì - 16 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Una collaborazione culturale, sociale, economico e turistica

Santo Stefano di Camastra, un Patto di Amicizia con la città turca di Iznik

0
condivisioni

Domenico Romeo, Console Onorario di Turchia in Sicilia, è stato, per un’intera giornata, ospite dell’Amministrazione comunale di Santo Stefano di Camastra. Accompagnato dall’avvocato Silvio Aliffi, vice presidente dell’Associazione di Amicizia Sicilia, Romeo, nella visita alla citta delle Ceramiche ha incontrato l’organo di governo comunale per definire un Patto di Amicizia tra il Comune stefanese e il Comune di Iznik, in passato Nicea, città della Turchia situata 130 km a sud-est di Istanbul.

Una visita di fondamentale importanza per concretizzare il progetto di partnership tra le due realtà comunali che trovano nella lavorazione della ceramica le proprie differenti  radici culturali ed ancora attuali prospettive di sviluppo economico. Il progetto intende promuovere una collaborazione nel campo culturale, sociale, economico e turistico.All’incontro erano presenti oltre al sindaco Francesco Re e al presidente del Consiglio Marila Re anche il vice preside del Liceo Artistico “Ciro Michele Esposito”, Valeria Gerbino a testimonianza del rapporto di collaborazione che si andrà a costruire per dare corso ad una virtuosa contaminazione di culture e didattiche diverse ed arricchire il bagaglio e la preparazione tecnica e scientifica dei giovani delle rispettive comunità coinvolte.

A breve si procederà a sottoscrivere l’Accordo di Amicizia per poi poter procedere alla stipula di un vero protocollo tra le municipalità delle nazioni coinvolte.

 “Il nostro avvio di partenariato con alcune importanti  e note località turche, tra le quali Istambul ed Iznik, non vuole assolutamente rappresentare un occasionale momento di incontro e di confronto, ma l’inizio stabile e duraturo di un rapporto  che possa, sul terreno delle opportunità commerciali per le nostre aziende, sullo scambio di conoscenze didattiche per le nostre scuole, liceo artistico in particolare, sul valore della contaminazione di culture e saperi diversi ma di millenaria tradizione, determinare e consolidare condizioni  di ritorno economico e di crescita sociale – afferma Francesco Re  sindaco di Santo Stefano di Camastra. La Turchia  rappresenta nel contesto internazionale  a noi più vicino, una economia in forte crescita ed espansione, decisamente orientata ad internazionalizzarsi  anche attraverso progetti di investimento all’estero.  Una grande occasione   sul versante economico e sociale che deve essere colta dalle nostre aziende artigiane e soprattutto dai nostri giovani. Qualche giorno fa la giunta comunale ha esitato favorevolmente la delibera di avvio di questo progetto che potrà immediatamente essere sostanziato da iniziative concrete anche grazie alle risorse economiche messe a disposizione dal governo turco per favorire le attività di scambio internazionale. Siamo già al lavoro con gli artigiani, con il liceo artistico e con altre associazioni per dare gambe e concretezza a questa straordinaria opportunità”

Leggi anche:  Controlli dei carabinieri sui Nebrodi, un arresto e 8 denunce
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l