lunedì - 15 ottobre 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Entusiasti i responsabili degli Enti Parco per la convenzione

Sicily en Plain air: Parchi siciliani uniti per un nuovo progetto di sviluppo turistico

0
condivisioni

Il progetto si chiama Sicily en Plain air. Un’idea lanciata da Confesercenti Sicilia per mettere in rete i vari parchi naturali siciliani attraverso la creazione di una mappa interattiva, grazie alla tecnologia Q-Code e un’app.

I commissari straordinari dei cinque Parchi della Regione Siciliana –  Parco delle Madonie, Parco Fluviale dell’Alcantara , Parco dei Sicani, Parco dell’Etna e Parco dei Nebrodi –  insieme all’assessore al Territorio e Ambiente Toto Cordaro e al presidente di Confesercenti Sicilia, Vittorio Messina hanno firmato una convenzione per realizzare il progetto ed essere pronti con il nuovo materiale informativo già per l’inizio di settembre quando a Parma (dall’8 al 16) si terrà il Salone del Camper che l’anno scorso ha chiuso con oltre 130 mila visitatori, tra camperisti, stampa specializzata e operatori del settore. Partner di Confesercenti in Sicily en Plain air anche, l’itinerario culturale del Consiglio d’Europa La Rotta dei Fenici e la rivista specializzata Plain air.

“La promozione ambientale e la valorizzazione dei Parchi hanno forti margini di crescita in Sicilia – dice l’assessore Toto Cordaro – Fino ad oggi ogni Ente Parco ha lavorato per consolidare le proprie potenzialità. Creare oggi un sistema regionale e avviare sinergie con associazioni come la Confesercenti significa elevare a potenza i risultati sia in termini di ricettività turistica che di valorizzazione e sviluppo dei territori”.

“Come associazione – aggiunge Vittorio Messinaabbiamo registrato le segnalazioni dei nostri operatori e stilato un progetto in grado di mettere a sistema tutto quello che già c’è per fare dell’Isola una meta privilegiata per chi ama le vacanze all’aria aperta. Una mappa che mette in evidenza le aree di interesse all’interno dei Parchi, le Riserve marine e, insieme, anche le attrazioni storico-monumentali dell’Isola”.

Ogni Ente Parco collaborerà alla realizzazione della mappa, ma la novità sta soprattutto nei contenuti continuamente aggiornati dell’APP Sicilytourism.net a cui si potrà accedere grazie al Q-Code direttamente dalla mappa tramite i sistemi mobile. Tra le finalità della convenzione, si legge nel testo, “una nuova strategia di sviluppo territoriale con particolare attenzione ai percorsi naturalistici e culturali, nel rispetto della filosofia dell’accoglienza legata alla peculiarità dei territori, al turismo lento, responsabile e sostenibile”.

Leggi anche:  Antoci: "Nessuna solidarietà da Musumeci ma atteggiamento ostile"

Dopo Parma la mappa sarà presentata nelle principali borse e fiere internazionali di settore. Entusiasti i responsabili degli Enti Parco chiamati a raccolta a Palermo per la firma della convenzione: Salvatore Caltagirone, Commissario dell’Ente Parco delle Madonie; Salvatore Gabriele Ragusa, Commissario dell’Ente Parco dell’Etna; Ornella Infantellina, Commissario dell’Ente Parco fluviale dell’Alcantara;  Luca Gazzara, commissario dell’Ente Parco dei Sicani; Luca Ferlito, commissario Ente Parco dei Nebrodi.

Esprime soddisfazione il commissario Straordinario del Parco Luca Ferlito che “vede nel Salone del Camper, che terrà a battesimo l’iniziativa una occasione di promozione di tutto rispetto. Il Parco dei Nebrodi peraltro utilizza proprio un camper per un servizio turistico mobile che sta registrando notevole apprezzamento.”

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l