domenica - 22 aprile 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Piccolo borgo di 779 anime

Il sindaco Villardita si ripropone alla guida di Reitano

0
condivisioni

“Ho deciso di ricandidarmi per proseguire nel lavoro svolto in questi cinque anni, durante i quali abbiamo ripianato alcuni debiti, due dei quali rappresentavano una seria minaccia per le casse comunali; realizzato diverse importanti opere per migliorare la qualità della vita delle persone; costituito l’ARO, Ambito Rifiuti Comunale, assieme ai comuni di Santo Stefano di Camastra e Caronia con i quali ci siamo consorziati creando il nuovo organismo per il servizio spazzamento , raccolta e smaltimento rifiuti nel perimetro territoriale dei tre paesi, che ha consentito ai cittadini di risparmiare sulla bolletta della “spazzatura”  ed impostato lo sviluppo di Reitano dei prossimi anni. Assieme allo zoccolo duro del gruppo, che fino ad oggi mi ha sempre coadiuvato e sostenuto nelle scelte sia politiche che amministrative, abbiamo pensato di proseguire l’esperienza amministrativa che ha garantito al paese serenità e stabilità economica.” 

Con queste parole, Salvatore Villardita, attuale sindaco di Reitano, piccolo centro collinare dell’entroterra tirrenico, tra Santo Stefano di Camastra e Mistretta, ha annunciato di volersi ricandidare in vista delle elezioni comunali  del prossimo 10 giugno. Villardita, che nella scorsa competizione fu sostenuto dalla coalizione Unione Reitanese, eletto con 344 voti, che all’epoca rappresentavano il  73,98% dei consensi, al momento sembra essere l’unico candidato a proporsi alla guida del piccolo borgo di 779 anime, compresi i residenti nella frazione di Villa Margi.

Leggi anche:  Comuni dei Nebrodi contro il bando sulle strutture per accogliere 2200 migranti
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l