Quinto risultato utile consecutivo per il Troina targato Boncore. I rossoblù portano a casa l’ennesimo punto conquistato in trasferta, adesso domenica 9 dicembre al “Silvio Proto” sarà di scena la Sancataldese.

La cronaca. Apre le danze al 4’ il Messina con Rabbeni che raccoglie un suggerimento di Bossa e conclude di piatto chiamando Polizzi alla respinta, ma per il primo assistente Lambiase la posizione dell’attaccante giallorosso è irregolare. La risposta del Troina al 9’ con una pregevole azione personale del giovane Musso che arpiona bene un pallone a centro area ma al momento del tiro si fa stoppare da Porcaro. Ospiti ancora propositivi al 15’ con un missile di Ferreira dal limite dell’area che Meo riesce a respingere con i piedi. I ritmi in campo sono piuttosto blandi, tanto che a tratti sembra di assistere ad una gara amichevole. Al 20’ Biagioni opera il primo cambio avvicendando l’acciaccato Ibojo con il neo acquisto Zappalà. Troina ancora insidioso al 27’: Ferreira supera fin troppo agevolmente Porcaro e tocca per Boscaglia che, però, sbaglia l’aggancio e favorisce l’intervento risolutore di Meo. Al 33’ il Messina passa in vantaggio. Petrilli lancia sulla destra Arcidiacono che elude l’intervento di Bonfini e trafigge Polizzi con un destro al fulmicotone. Passano appena sei minuti e il Troina rimette in equilibrio il risultato. Sidibe prova la palombella dall’out di destra, la sfera carambola sulla schiena di Porcaro e termina alle spalle di Meo causando la più sfortunata delle autoreti. Ospiti ancora pericolosi al 40’ con Ferreira che si libera sulla sinistra e calcia con il destro, ma Meo risponde ancora una volta presente. L’ultimo sussulto della prima frazione di gara al minuto 43 con una conclusione incrociata di sinistro del solito Arcidiacono sulla quale Polizzi si oppone da gran campione. Squadre al riposo sul punteggio parziale di 1-1.

La ripresa si apre al 3’ con una respinta difettosa di Meo sulla conclusione dal limite di Saba. Due minuti più tardi, il forfait di Dascoli lascia spazio al giovane svedese Lundqvist: per mister Biagioni è il secondo cambio obbligato di giornata. Il gioco ristagna a centrocampo e le occasioni da rete latitano. Il taccuino rimane desolatamente vuoto fino al 23’, quando un colpo di testa di Adeyemo sugli sviluppi di un corner battuto da Boscaglia, non inquadra lo specchio della porta. Oberdan Biagioni si gioca il tutto per tutto al 24’ quando richiama anzitempo negli spogliatoi Traditi; al suo posto Gambino. Al 28’ il Messina si fa vedere dalle parti di Polizzi con Petrilli che si libera bene in area di rigore ma spara in bocca all’estremo difensore del Troina che si ritrova il pallone tra le mani. Al 33’ il Troina passa in vantaggio con Bonfini, che approfitta di una incertezza di Meo, per insaccare, di testa, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina di Adeyemo. Per il Messina è notte fonda. Al 36’ Biagioni prova la mossa della disperazione: Cocimano al posto di Rabbeni. La  mossa sortisce gli effetti sperati tant’è che al 44’ il Messina riagguanta il pari con un colpo di testa di Porcaro che finalizza in fondo al sacco un calcio da  fermo di Genevier. Poi più nulla fino al triplice fischio del signor Virgilio di Palermo. Un pari che serve poco ad entrambe le formazioni, sempre più invischiate nei bassifondi della classifica.

IL TABELLINO

ACR MESSINA – TROINA 2-2

Marcatori: al 33’ pt Arcidiacono (M), al 39’ aut. Porcaro (M), al 33’ st Bonfini (T), al 44’ st Porcaro (M).

Acr Messina: Meo, Sarcone, Dascoli (al 5’ st Lundqvist), Traditi (al 24’ st Gambino), Porcaro, Ibojo (al 20’ st Zappalà), Arcidiacono, Bossa, Rabbeni (al 36’ st Cocimano), Genevier, Petrilli. In panchina: Ragone, Carini, Mancuso, Russo, Cossentino. Allenatore: Oberdan Biagioni.

Troina: Polizzi, Lo Cascio, Bonfini, Saba, Moudoumbou, Sidibe Chamberlain, Ceesay, Boscaglia, Ferreira (al 40’ st Ruano Castellanos), Adeyemo, Musso. A disp.: Zummo, Piyuka, Giamblanco, Gomes Guerra, Raia, Zappalà, Daqoune, Salluzzo. Allenatore: Davide Boncore.

Arbitro: Daniele Virgilio di Trapani. Assistenti: Daniele Lambiase e Emanuele Gargano di Palermo.
Note: Terreno di gioco in pessime condizioni. Circa 200 gli spettatori presenti sugli spalti.

Ammoniti: Zappalà (M), Arcidiacono (M), Polizzi (T), Petrilli (M), Bossa (M). Angoli: 1-7. Recupero: 1′ pt e 5′ st.

Leggi anche:  Rischio idrogeologico, in arrivo dalla Regione oltre 44 milioni di euro