giovedì - 14 dicembre 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

scoperti dai poliziotti del commissariato di di Patti

Sorpresi a scavare nell’area archeologica di Tindari: un arresto e una denuncia

0
condivisioni

I poliziotti del commissariato di di Patti hanno arrestato in flagranza Gaetano Gulisano, 54 anni di Paternò, e denunciato un catanese di 57 anni, perché sorpresi a scavare con un piccone e una vanga all’interno del sito archeologico di Tindari e dunque di interesse storico ed archeologico, danneggiandola, nel tentativo di impossessarsi di beni antichi.

La segnalazione è giunta al 113 nella notte tra l’1 e il 2 giugno da parte dei custodi del sito archeologico che avevano notato due persone che stavano scavando. I due sono accusati di tentativo di furto aggravato.

Leggi anche:  Tangenti per un centro commerciale, arrestato sindaco di San Filippo del Mela
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l