Il Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì ha ricevuto stamattina Arshad Muhammad e Shafi Muhammad, due ambulanti pakistani in possesso di regolare autorizzazione per la vendita di articoli di bigiotteria e altri prodotti. Dopo la decisione della Prefettura di Messina di inserire il comune orlandino nell’elenco dell’operazione “Spiagge sicure”, voluta dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, il primo cittadino, a seguito delle numerose polemiche, lancia un messaggio. 

“Arshad e Shafi sono commercianti ambulanti in possesso di regolare licenza e quindi possono esercitare la loro attività anche sulla spiaggia a seguito di comunicazione inviata alla Capitaneria di Porto – ha dichiarato il Sindaco Franco Ingrillì – È la dimostrazione che le strumentalizzazioni fatte finora vengono adesso restituite al mittente. Chi è in regola non ha nulla da temere: i controlli e le relative sanzioni, intensificati in sinergia con le forze dell’ordine, riguarderanno, così come è sempre stato, gli abusivi, siano essi italiani o stranieri. Mi spiace per le polemiche che sono seguite all’annuncio dell’ordinanza legata alla circolare del Ministero dell’Interno – prosegue il Sindaco – ma davvero non ci sto a passare per razzista. Nella mia azienda lavorano diversi extracomunitari: magari sarà facile stare dietro la tastiera a criticare, ma io non so farlo. Mi piace solo spendermi ogni giorno per il bene della mia comunità”. 

Leggi anche:  Capo d'Orlando, al via il lungo weekend di Natale