C’è grande fermento tra gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado di Santo Stefano Camastra e Caronia per la partecipazione ad un progetto che prevede la collaborazione di sei scuole europee: Spagna (Andalusia), Spagna (Paesi Baschi) Portogallo, Bulgaria, Polonia e Italia. È prevista anche la mobilità di alunni ed insegnanti per lo scambio culturale tra i partecipanti e la realizzazione delle attività programmate. Gli alunni, accompagnati da due docenti, saranno ospiti della scuola Centro San Viator a Sopuerta in Spagna dal 10 al 15 dicembre 2018. L’attesa è tanta, come ci conferma la referente del progetto, professoressa Rosalia Cicero.

Con il titolo “Nuevosretos en pequeñaslocalidades” (Small towns… new challenges) si intende migliorare la qualità dell’ istruzione scolastica, rafforzare la dimensione europea, promuovere l’apprendimento delle lingue, incoraggiare lo sviluppo di una sensibilità interculturale, migliorare le abilità delle nuove tecnologie informatiche e della comunicazione, ampliare la conoscenza del patrimonio culturale, storico, linguistico, artistico ed ambientale. In particolare si vuole anche sviluppare nei ragazzi la competenza imprenditoriale e decisionale secondo gli obiettivi strategici definiti dall’Unione Europea. Il dirigente scolastico dott.ssa Giovanna Di Salvo esprime molta soddisfazione per il lavoro svolto e l’impegno dimostrato da parte di tutto lo staff scolastico, dal personale di segreteria e amministrativo, ai docenti e al personale ausiliario.

Leggi anche:  Santo Stefano, Soroptimist International- Cerimonia di fondazione del Club Nebrodi