Una ragazza di 20 anni, Chiara Foti Randazzese, è morta la scorsa notte a Tortorici in un incidente stradale. Rimasti feriti anche la sorella di 16 anni e il fidanzato della vittima, che era alla guida dell’auto finita in una una scarpata. I festeggiamenti in onore di San Sebastiano, patrono di Tortorici, si svolgeranno oggi in forma ridotta in segno di lutto.

L’incidente a Tortorici, sui Nebrodi, tra mezzanotte e l’una. I giovani avevano partecipato alla festa del patrono. La ragazza, studentessa di psicologia all’università di Messina, viaggiava sulla Fiat Multipla assieme ad un amico di 22 anni e la sorella di 16.

Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente che ha sconvolto l’intera nella ricorrenza più sentita. Secondo una prima ricostruzione, pare che l’auto abbia sbandato nell’affrontare una curva e abbia sfondato la barriera di protezione stradale finendo giù dal viadotto Franchina. Vigili del fuoco e 118 sono intervenuti tempestivamente ma per Chiara non c’era più niente da fare. Trasportata in elisoccorso la sorella, ricoverata in Rianimazione al Policlinico di Messina in gravi condizioni.

Diverse lesioni sul ragazzo che è stato, invece, ricoverato all’ospedale di Sant’Agata di Militello, per lui la prognosi è di 25 giorni. Sotto shock il paese nebroideo, pronto a festeggiare il patrono, San Sebastiano. Sarannno adesso in tono minore i festeggiamenti previsti per oggi.

Leggi anche:  Sicurezza alimentare, denunciati due allevatori di Castel di Lucio