Alla presenza di autorità civili e militari, dopo l’atterraggio di un elicottero e un breve sorvolo della zona al quale hanno partecipato anche gli assessori e un consigliere comunale, il sindaco di Tortorici, Carmelo Rizzo Nervo, ha tagliato il nastro tricolore della nuova elisuperficie realizzata in Contrada Sciara.

Dopo la benedizione del sito, da parte di Don Simone Campana, parroco della parrocchia di Santa Maria Assunta, il sindaco ha pronunciato un discorso ai presenti con il quale ha ripercorso la storia e le vicissitudini della realizzazione dell’importante opera che è stata assoggettata a verifica tecnico-operativa da parte dell’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) e il 25 febbraio scorso, ha ottenuto l’autorizzazione all’operatività anche notturna.

L’elisuperficie, che ha una pista di atterraggio di 25 metri di diametro ed è dotata di un impianto di illuminazione e segnalazione all’avanguardia, si pone come punto di riferimento sovracomunale dell’area nebroidea, oltre che per il soccorso sanitario, anche per la protezione civile e per le Forze dell’Ordine.

Leggi anche:  Operazione “Dolce Vita”, condannati quattro tortoriciani